Testimonianza di Maria De Troia da Nocera

Mi chiamo Maria De Troia da Nocera, la mia storia inizia nel Gennaio del 2008, quando mi viene diagnosticato un adenocarcinoma del cardias (tumore maligno molto aggressivo), sono disperata e profondamente angosciata, ho 38 anni e tre bimbi piccoli, quindi sono molto preoccupata non per me, ma per loro. I dottori mi informano che devo sottopormi ad un intervento molto duro, l’asportazione completa dello stomaco, effettuare molti cicli di chemioterapia e sperare che il tumore non abbia già sottoposto a metastasi altri organi, è un tumore molto duro da combattere e la mia speranza di vita è molto bassa. Sono in preda al panico, comincio a contattare parenti e amici per comunicare questa terribile notizia. Tra tanti sento la necessità di contattare la mia cara amica nonché collega Maria Rosaria Carella, ho imparato a conoscerla negli anni e ad apprezzare la sua Fede (così profonda, così attiva) la sua infinita serenità interiore anche difronte alle tante difficoltà che la vita le ha riservato. Maria Rosaria non mi delude, mi invade con il suo ottimismo, con la sua speranza in Nostro Signore, con la sua caparbietà ad invogliarmi a pregare, pregare, pregare per convincere l’Eterno Padre a concedermi la Grazia.
Considerata la gravità della situazione, mi svela quale è la Fonte della sua serenità; la Presenza su questa terra di Mamma Lucia, La Donna Vestita di Luce che è stata mandata da Dio su questa terra per caricarsi di tutti i nostri problemi e presentarli a Lui; che ha la forza della Fede e della Preghiera e che è così vicina a Nostro Signore che Lui L’ascolta. Sono un po’ scettica ho paura di tutte le malvagità di cui si sente parlare, ciarlatani che speculano sul dolore della gente, però è tanto l’Amore che leggo negli occhi della mia amica che mi convinco a mettermi in contatto telefonico con Casa Santa, Fondata da Mamma Lucia.
Non so cosa dire, sono in forte imbarazzo mentre squilla il telefono, ad un certo punto sento dall’altra parte della cornetta una voce soave di una Santa sorella che mi dice:” dimmi sorella” e ascolta le mie parole di disperazione in silenzio, dicendomi alla fine: “La Mamma Pregherà per te, abbi fede”. Questa telefonata mi sconvolge, mi trasmette tanta forza e tanta dolcezza nello stesso tempo, mi fa sperare. Da quel momento penso sempre alla Mamma, ed il giorno della mia operazione, prima di entrare in sala operatoria, dopo aver pregato la Madonna e Nostro Signore di concedermi la Grazia, La chiamo in mente e Le chiedo di essermi vicina nella durata dell’intervento, di “tenermi la mano”, di darmi la forza.
L’intervento è lungo, ma va benissimo, purtroppo il tumore è grande ed ha toccato anche qualche organo vicino come i polmoni, ma viene asportato tutto.
Devo trascorrere la notte in rianimazione, una notte terribile, che non finisce mai, tra dolori, morfina, tubi da tutte le parti, ma la Mamma è sempre con me, mi ritorna in mente quella voce soave “Forza sorella” ed io resisto e arriva il mattino e il giorno dopo e quello dopo ancora.
Io ringrazio Dio che sono ancora qui oggi a scrivere questa testimonianza, il Signore mi ha fatto il Miracolo che non è quello della guarigione, ma è quello di avvicinarmi a Lui, di farmi “sentire” che Esiste, che ci Ama, che ci dà forza e non ci abbandona mai e che ha mandato per noi la Mamma che ci aiuta nelle difficoltà della nostra vita.
Le mie questioni personali non sono finite, ho subito un altro intervento per una recidiva, sto vivendo l’abbandono da parte di mio marito e chi sa cosa mi riserva il domani, ma so che ogni volta che la vita mi butta a terra, c’è una Mano tesa pronta a tirarmi su e ad accompagnarmi; è la Mano della Mamma e di tutte le sorelle di Santità che tanto fanno per tutti noi
Un grazie alla mia collega Maria che è stata strumento di Dio per farmi conoscere la Sua Gloria che è scesa dal Cielo per la Salvezza di tutta l’umanità: Mamma Lucia.

1 commenti su “Testimonianza di Maria De Troia da Nocera

  1. Cara sorella ti sono vicina con tutto il mio cuore.. forza, che noi abbiamo sempre Mamma vicino ❤ ti stringo forte. Una sorella della Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *