Testimonianza di Patrizia Mingardi di Milano

Pace a tutti fratelli e sorelle.
Mi chiamo Patrizia e sono del gruppo di preghiera di Milano.
Voglio anch’io dare testimonianza dell’Amore infinito di Mamma per i Suoi figli; un Amore incondizionato che sempre dà.
Fu una sorella, vent’anni fa, che mi parlò di Lei e della Sua Grandezza. Non nascondo il mio iniziale scetticismo ma grazie alle parole che sentivo, alla gioia e amore che trasmetteva la sorella quando mi parlava di Mamma, Maria sulla Terra, il desiderio di conoscerLa aumentava sempre più.
Arrivò il giorno della Santa partenza in occasione della Santa Epifania, quando con il mio compagno ci recammo a Casa Santa e fummo ricevuti.
Da quel primo incontro tanti anni sono passati, tante cose sono cambiate ma Mamma è sempre vicino a noi e ci dà segno della Sua Presenza. Mi dà conforto quando mi sento amareggiata; mi dà il sorriso e la forza per andare avanti quando prenderebbero facilmente il sopravvento le lacrime. La sento sempre accanto a me e in tutti questi anni me ne ha dato conferma. Anche quando la mia fede vacillava, non ha mai permesso che perdessi la Via. Ringrazierò sempre Dio per averceLa Donata e avermi permesso di conoscerLa.
Tante sono le Grazie ricevute! Dagli interventi delicati del mio compagno a quello al cuore della mia custode, che riuscì a riconoscere che era stato l’intervento di Mamma. Sì, proprio la mia custode, che ogni volta che partivo per il Santo pellegrinaggio, non mancava di dimostrarmi il suo disappunto.
Anche nel triste momento di inizio pandemia, dove la morte e la sofferenza dilagavano ovunque, Mamma Lucia è corsa in nostro aiuto. Io ho un fratello disabile che il giorno di Pasquetta è stato colpito dal virus. Quel pomeriggio la febbre salì di colpo a 39.5 e in breve tempo venne trasportato in ospedale. Io seguii l’ambulanza in macchina con un’amica, infermiera in quello stesso ospedale. Riuscii appena a vederlo e salutarlo, prima che lo portassero via per accertamenti. Il medico, poco dopo, mi informò che aveva crisi respiratorie e gli accertamenti confermavano che aveva contratto il covid e sarebbe stato ricoverato. La mia grande preoccupazione era anche doverlo lasciare da solo, in ospedale; lui non parla bene, solo noi lo capiamo, non muove un solo dito. In quel momento mi sono rivolta a Maria. “Mamma pensaci; Te lo affido”. Mentre aspettavo notizie, aprii la pagina del Sito dedicato alla Mamma “ www.figlidimammalucia.it” insieme alla mia amica. Leggemmo insieme le testimonianze accompagnate dalla musica celestiale. Le ore passavano e non appena terminammo di leggere e chiudemmo la pagina, mi squillò il telefono: era il medico. La difficoltà respiratoria non c’era più e mio fratello sarebbe stato subito dimesso con terapia domiciliare. Ringraziammo Mamma che ancora una volta era corsa da noi. Dopo qualche giorno, quando mio fratello si riprese, gli raccontai cosa era successo.
Chiamammo Casa Santa insieme per ringraziare e, per la prima volta, poté ascoltare la voce della Santa sorella e godere della pace e serenità che solo i fratelli e sorelle di Casa Santa, attraverso l’Amore di Mamma, ti sanno trasmettere.
GLORIA A DIO E ALLA MAMMA.
Patrizia.

Gruppo di preghiera del Lazio e Abruzzo

Oggi 21 novembre Grandissime Sante Ricorrenze in Cielo e in terra, giorno di lodi e preghiere, Gloria al Santissimo Padre Cristo Re e alla Mamma Nostra per la Sua Santa Presentazione al Tempio. Padre, Mamma Vi siamo eternamente riconoscenti per essere sempre vicino a noi miseri peccatori. Quanto tempo abbiamo avuto per poter rimediare a tutti i guai che stavamo combinando! Ed oggi ci siamo dentro fino al collo. Per 50 anni siamo rimasti impassibili alle Vostre Sante Parole che ci preparavano per scongiurare tanta distruzione. Abbiamo distrutto la terra intera, il Meraviglioso Giardino che Avevate con Amore Infinito messo a disposizione di tutte le generazioni che si sono susseguite di tutta l’umanità. Noi con tutto il nostro progresso e superbia ci siamo spinti oltre ogni confine di tollerabilità di Madre Terra, che nonostante continuamente oltraggiata, continua a nutrirci con i suoi dolci e saporiti frutti. Siamo stati la generazione più malvagia per noi stessi e per le nuove generazioni che non hanno colpa. Vi abbiamo arrecato tanti dolori, siamo imperdonabili. Eppure il Vostro Santo Amore, il Vostro Delicatissimo Soffio di Vita, il Santissimo Spirito Santo, ci permette ancora di vivere. Grazie infinite. Vi chiediamo umilmente di perdonarci in attesa del Vostro Ritorno.
Solo le Sante Preghiere, il Santo Rosario recitati con cuore sincero e sincero pentimento, possono lenire tutti i dolori di tutta l’umanità. Gloria alla Mamma Regina e al Signor Padre Re. Grazie alle sorelle e fratelli di Casa Santa per le loro Sante Preghiere. Pace a tutti. Gruppo di preghiera del Lazio e Abruzzo.

Famiglia Fornaro Giuseppe, Lucia, Paola, Miryam, Emanuela e Chiara di Campobasso

Per la Santa ricorrenza di Cristo Re e la Presesentazione di Maria Santissima al Tempio.

Ave MARIA,
ci inchiniamo a Te oh Giglio Purissimo Profumato delle Mille Virtù, Dolcezza senza fine, Fiamma Ardente di Amore del nostro Creatore, aiutaci ad essere pronti per l’Incontro con il nostro Padre che E’ di ritorno, a non lasciarLo MAI PIU’!
Padre, Tu che Sei Re del Cielo e della Terra e di tutto l’Universo, ogni cuore, ed ogni creatura del Santo Creato a Te appartiene poiché SOLO TU SEI VITA, SEI LA VIA E SEI AMORE VERO!
Vi Amiamo con tutto il cuore Mammina Dolcissima e Padre Misericordioso!
Con Amore i Vostri figli: famiglia Fornaro Giuseppe, Lucia, Paola, Miryam, Emanuela e Chiara.

Giovanni e Irene da Molfetta

Mamma….Dimora di Dio e di tutta l’umanità, Eternità e Verità Rivelata a tutto il mondo nel giorno Santo dell’11 marzo del 1970..Ti preghiamo e supplichiamo.. ascolta con Materna e Celestiale pietà il pianto di tutti i popoli della terra, accogli con il Tuo Divino e Santissimo Amore la nostra afflizione…il mondo, tutto il mondo e in agonia… l’umanità ora conosce nelle proprie piaghe e paure cosa significa vivere lontana dal Padre, tutti noi abbiamo rifiutato il Sale Della Vita Eterna, il Nostro Signore Gesù Cristo, lasciandoci ingannare dalle sirene del male, quello stesso male che oggi si rivela al mondo e che stringe le sue morse ogni giorno di più trascinando le nazioni verso un abisso dal quale Tu Hai cercato per 50 anni di salvarci… fino a Consumarti Tutta per guarire le piaghe del nostro peccato… e ora da Lassù Vicina Al Padre ci guardi mentre urliamo per il nostro dolore, mentre le nostre lacrime bagnano questo mondo ormai morente… Ma Tu non dimentichi Mamma che tutti noi siamo Tuoi figli, e so che un giorno, tanto che Avrai bussato Al Cuore Del Padre, che Lui Ti Farà Tornare… Tu Sei La Mamma della Santa Creazione di Dio… La Regina di tutti i popoli e tutte le nazioni.. dopo questa tribolazione Ci raccoglierai ad ogni angolo della terra.. e sotto La Tua Santa Mantella ogni lacrima sarà asciugata, ogni dolore sarà dissipato, ogni piaga sarà guarita. Un caro saluto a tutti i pellegrini e alle Sante Creature che Dimorano in Casa Santa… Grazie Mamma, Grazie Padre, Grazie Gesù…
Giovanni e Irene da Molfetta.

Maria Lamacchia di Matera

Il giorno 21 -11 – 2021 è Cristo Re dell’Universo. Ti Ringraziamo Nostro Caro Padre Dio Creatore del Cielo e della Terra, con il Tuo Immenso Amore Hai Creato tutte le bellezze della Tua Santa Creazione, per questo Santo giorno Ti Lodiamo e Ti Glorifichiamo con il Nostro Spirito insieme a tutta la Corte Celeste, grazie di averci Donato La Tua Dolcissima Pupilla la Nostra Cara Mamma la Perla del Paradiso. Dacci il Tuo Santo Perdono, la Tua Santa Luce e la Tua Santa Benedizione a noi, a i nostri cari, a tutta l’umanità intera. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Luce, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

——————————————————–

Pace Fratelli e Sorelle di tutta la terra intera, con Grande Gioia vi annuncio che il giorno 21 – 11 -2021 è anche la Santa ricorrenza della Presentazione della Vergine Maria al Tempio. Cara Mammina, Tu che Sei Sposa e Madre di Dio, ci Hai portato il Cielo quaggiù, il nostro Signore Dio, il Padre nostro Creatore. Prepariamoci per questo Santo giorno con il nostro Spirito insieme a tutta la Corte Celeste del Cielo a Lodare e Glorificare la Nostra Cara Mamma Bene di Dio. Mamma, Giglio Profumato, Purifica e Profuma i nostri cuori e le nostre Anime e Presentali al Santo Cospetto del Padre nostro Creatore, preparaci ad accogliere nei nostri cuori il Tuo Divino Figlio Gesù. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma la Rosa del Paradiso, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

Testimonianza di Maria Mezzo di Mondragone (Caserta)

Pace a tutti fratelli e sorelle del mondo intero, desidero condividere con voi l’immensa gioia che la nostra adorata Mamma Lucia mi ha fatto provare questa notte. Verso le ore 3 di stanotte, mi sono svegliata per il profondo, intenso e delicatissimo profumo Celestiale della nostra dolcissima Mamma Lucia, la Rosa del Paradiso. Esterrefatta ho acceso la Luce per vedere sul comodino se c’era qualcosa che profumasse, ma vi erano solo i libricini di preghiera della Mamma. Il Santissimo Profumo della Mamma è durato per un bel po’, poi mentre stava per svanire ho recitato l’Ave Maria e subito si è fatto sentire ancor più intenso che mai. Grazie mia dolcissima Mammina, so che tutte le notti Vieni a visitare tutti i Tuoi figli del mondo intero per donarci la forza e la Grazia di affrontare il Santo giorno, non ci lasci MAI soli, ma stretti al Tuo Cuore Immacolato ci Tieni stretti e ci culli donandoci tutte le Grazie che strappi al Padre nostro per noi miseri figli peccatori. Grazie Padre nostro Creatore di Averci Donato L’Amore che Ha camminato sulla terra in mezzo a noi: La Tua Dolcissima Sposa e Madre, Madre nostra e di tutto il Santo Creato, Mamma Maria Lucia. Un grande abbraccio a tutti i fratelli e sorelle di Casa Santa, Dimora di Dio, che notte e giorno sono in preghiera per tutta l’umanità.

 

Maria, Rossella, Tania, Michele, Sara, Francesca Enza e Lorenzo di Sesto San Giovanni

Dolcissima Mamma Lucia, in questo Santo giorno Ti preghiamo di donarci la Tua Santa Luce, la Tua Santa Pace, tanta forza per affrontare questi momenti di buio e di dolore che stiamo vivendo sulla Terra. Con il Tuo Santo Mantello proteggici e irradia come un faro nella notte il nostro cammino tortuoso. Rivolgiamo i nostri sguardi al Cielo e supplichiamo Te nostra Amata Mammina, il Padre Nostro e Gesù di poterci perdonare. Un abbraccio a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa.
Con affetto i Tuoi figli: Maria, Rossella, Tania, Michele, Sara, Francesca Enza e Lorenzo di Sesto San Giovanni.

Maria Lamacchia di Matera

Pace Fratelli e Sorelle di tutta l’umanità, con Grande Gioia vi annuncio il giorno 07 – 11 – 2021: Maria Santissima degli Apostoli. Maria Lucia, in questo Santo e Grande giorno il Padre Ti ha Incoronata, con infinito Amore, con il Titolo di Maria Santissima degli Apostoli. Ai Tempi di Gesù, Gesù mando gli Apostoli per tutta la terra ad Annunciare la Buona Novella, la Venuta del Figlio di Dio: Gesù Stesso. Il giorno 11 Marzo 1970, a Sesto San Giovanni (MI) alle ore 10 : 20, è avvenuta l’Ultima Grande Apparizione di Maria Santissima dell’Altomare, per Annunciare la Buona Novella, la Rivelazione al mondo intero della Presenza del Disegno di Dio sulla terra, Mamma Lucia (che E’ Lei Stessa scesa dal Cielo prendendo il Nome di Luce, Lucia, per portare la Luce nei cuori dei figli). Ultima Ancora di Salvezza per questa umanità. L’Apparizione è avvenuta alla presenza di sei donne che recitavano il Santo Rosario in casa di Mamma Lucia, mentre aspettavano il rientro a casa della Stessa Mamma dal Suo solito giro (un giro di Amore e Carità, nel Silenzio, a creature malate e nel bisogno). In questo Santo giorno con il nostro Spirito Lodiamo e Glorifichiamo la Nostra Cara Mamma Gloria di Dio, Dio Padre e Dio Madre Irradiate con la Vostra Divina Luce il nostro camino, a noi, ai nostri cari, a tutta l’umanità intera. Mamma Luce il nostro pensiero è Rivolto a Te. Baci e Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma, Rosa del Paradiso, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Dai Tuoi figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.