Maria Lamacchia di Matera

Il giorno 07 – 11 – 2019 è la Ricorrenza di Maria Santissima degli Apostoli. Dio Padre ha mandato il Suo Figlio Gesù sulla terra per mettere a conoscenza della Sua Santa Parola a tutta l’umanità, a Sua volta Gesù, ha mandato i Suoi Santi Apostoli in tutto il mondo intero. La Nostra Cara Mamma Luce, Regina degli Apostoli, invita a tutti i figli a portar a conoscenza della Buona Novella, l’ultima Ancora di Salvezza per questa umanità, a tutti i cuori dei figli Suoi di tutta la terra intera da Lei Concepiti. Mamma Maria Lucia, Gloria di Dio, Irradiaci con la Tua Luce Divina nel nostro cammino, quando portiamo il Grande Annuncio di Dio dell’ ultima Apparizione di Maria Santissima avventuta l’11 Marzo del 1970, che annunciava al mondo intero, a tutte le creature che sono nelle tenebre e non conoscono l’AMORE DI Dio Padre e Dio Madre che vogliono la Salvezza di tutti i figli di tutta la terra intera, del Suo Stesso Amore  che cammina sulla terra in mezzo ai figli. Per questo Santo giorno, Lodiamo e Glorifichiamo la Nostra Cara Mamma Bene di Dio, Ti Ringraziamo Nostro Caro Padre Celeste di averci donato sulla terra la Tua e la Nostra Dolcissima Mamma, la Stella che Brilla sul Gargano. Alla Nostra Cara Mamma Dono di Dio, per questo Santo giorno, il nostro pensiero è Rivolto a Te. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma la Rosa del Paradiso, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

Testimonianza di Maria Rosaria Carella di Foggia

Mi chiamo Maria Rosaria Carella da Foggia, ho conosciuto nel 1977 Mamma Lucia, la Mamma dell’Amore. Da quel momento ho sempre bussato alla Sua Santa Porta e al Suo Cuore Immacolato che è la Fonte della Preghiera. La Mamma mi ha insegnato ad Amare il Buon Dio nostro Padre, come deve essere Amato: con Amore, Umiltà e Carità, che sono le Virtù della Mamma. Per Sua intercessione al Padre nostro che è nei Cieli ho ricevuto tante Grazie per me e la mia famiglia e desidero raccontarvene una.
Mio marito dopo 20 anni di matrimonio ha abbandonato me e le nostre figlie ed è ritornato nel suo paese nativo per iniziare una nuova vita con un’altra compagna ed avviare una nuova attività lavorativa. Il 14/12/2001 durante un viaggio di lavoro in Italia con il fratello, ebbe un incidente stradale, il fratello morì sul colpo ed anche lui fu messo in una sacca perché ritenuto morto. Qualcuno si accorse che respirava ancora e fu trasportato in ospedale. Fui avvertita da mia suocera ed immediatamente invocai la Mamma con la mente e con il cuore e chiamai telefonicamente Casa Santa affinché arrivasse in suo aiuto. Dovete sapere che basta una quinta parte di un granello di sabbia di Fede e la Mamma è già arrivata strappando Grazie e Miracoli al nostro Buon Dio, Padre nostro Creatore che tutto Dona per Amore della Mamma. Mio marito venne operato d’urgenza avendo subito un trauma cranico cerebrale aperto con fratture multiple della calotta e della base cranica e dell’arcata sopraorbitale sinistra e dell’orbita. Dopo giorni di coma e sofferenze, sotto gli occhi increduli dei medici che non davano alcuna speranza, abbiamo ricevuto la Grazia della Vita e dell’unione familiare per intercessione di Mamma Lucia.
Oggi, come allora, continuo a seguire questo Santissimo Cammino di Fede a Mano a mano con Maria Santissima scesa dal Cielo con il Nome di Lucia per portare la Luce nei cuori di tutti i figli da Lei Concepiti e prepararli all’incontro con il Padre che è di ritorno.
Ringrazio il Grande Padre mio per il Dono che mi ha concesso facendomi conoscere Mamma Maria Lucia.
Abbraccio forte forte ai fratelli e sorelle di Santità che pregano sempre per la purificazione dell’Anima di tutta l’umanità.

Gruppo di preghiera del Lazio e Abruzzo

In questa santa ricorrenza dei defunti, Cara Mamma, un pensiero di grande affetto e amore e la nostra preghiera va a tutti i defunti e a coloro con i quali ci hai fatto condividere tanti anni della nostra vita e tantissime giornate indimenticabili, dandoci la gioia di avere con i Tuoi Santi Insegnamenti famiglie unite con le quali abbiamo vissuto tantissimi momenti di gioia e serenità che ci facevano dimenticare i momenti tristi ma purtroppo inevitabili nel cammino terreno di ognuno di noi, che sono serviti però a rafforzare la nostra fede in Te e nel Signor Padre ed a mantenere salde le nostre famiglie. Grazie Cara Mamma Nostra che ci hai dato l’Esempio del Tuo Immenso Amore, che ci hai fatto comprendere, Insegnamento dopo Insegnamento, che tutte le famiglie del mondo siamo un’Unica Grandissima Famiglia assieme a Te, Regina dell’Universo assieme al Signor Padre e al Tuo Figlio Gesù, Potenti e Onnipotenti. Un pensiero di affetto e la nostra preghiera vanno poi in particolare anche a tutti i defunti che per le varie circostanze della vita non hanno avuto la gioia di avere una famiglia unita, ma che la Mamma Celeste ristora se possibile con più Amore. Solo Tu, Cara Mamma Nostra, puoi ristorare e confortare le Anime di tutti i defunti di qualunque generazione e di ogni nazione e addolcire la tristezza nel momento del distacco tra vivi e morti, siamo certi che Tu nel Tuo Grandissimo Amore di Mamma non ci lasci mai soli né in questa né nell’altra vita, sempre Pronta col Tuo Santo Ristoro e Conforto Celestiale in quanti ci affidiamo a Te. Un caro pensiero è rivolto anche a tutti i Santi che, esclusivamente per volere del Cielo, hanno potuto dare e continuano a dare il loro aiuto ed intercedono per quanti li invocano direttamente ai Sacri Cuori di Dio Madre e Dio Padre per la concessione di ogni Grazia. Un caro saluto ai fratelli e sorelle di Casa Santa che si adoperano per tutta l’umanità con grande amore e preghiera. Gloria alla Mamma e al Signore. Pace a tutti. Gruppo di preghiera del Lazio e Abruzzo.

Ilde Ciarlante da Isernia (Campobasso)

MAMMA
Ti chiamo, Ti cerco, Ti aspetto,
in ogni mio respiro, sospiro, grido di dolore!
So che Tu verrai, così non mi lascerai!
Ma quanto durerà questa attesa, questa agonia!
Giorno e notte anelo il TUO BEL VISO
con il TUO DOLCE SORRISO,
e Le TUE MANI MIRACOLOSE
che mi stringono in un tenero abbraccio
al TUO CUORE PIENO D’AMORE!
Con umiltà chiedo perdono
per ogni peccatore,
sapendo con certezza
che la mia speranza non resterà delusa,
poiché in Te credo e in Te confido!
Con fedele affetto, Tua figlia Ilde.

Maria Lamacchia di Matera

Alla Gloria del Cielo. Il giorno 01 – 11 – 2019 è la ricorrenza di tutti i Santi. Per questo Grande giorno, Lodiamo e Glorifichiamo tutti i Santi che vivono nell’Immensità del Cielo. Ti Ringraziamo Nostro Caro Padre Dio di averci mandato la Tua Dolcissima Sposa Mamma Luce sulla terra. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma la Rosa del Paradiso, a tutti i Santi e a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Alla Nostra Dolcissima Mammina, dal profondo dei nostri cuori, Ti facciamo i nostri più cari auguri, dai Tuoi figli Vincenzo, Bruna e Maria Lamacchia di Matera.

——————————————

In Ricorrenza del giorno 02 – 11 – 2019, festa di tutte le Anime Sante. Fratelli e Sorelle di tutta l’umanità, prepariamoci con il nostro Spirito, facciamo sentire loro il calore dei nostri cuori, teniamo la preghiera dell’Anima sulle nostre labbra: il Santo Rosario. Accogliamo i nostri cari che dal Cielo scendono sulla terra, il Padre concede loro il permesso di stare con noi per 60 giorni. Non facciamo trovare, nel loro arrivo, le guerre e le separazioni nelle nostre case, dopo un anno che sono stati nelle Penitenze, facciamoli gioire nell’Amore e nella Preghiera che è il loro Santo Ristoro. Mettiamo in pratica gli Insegnamenti che ci ha dato la Nostra Cara Mamma Luce per 45 anni alla Scuola Celestiale. Mamma Tu che Sei vicino a Gesù per questo Santo giorno per i nostri Cari, il Santo Ristoro portaglielo Tu. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Bene di Dio, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

Testimonianza di Annamaria Quatrini di Falconara (Ancona)

Pace a tutti, sono Annamaria Quatrini di Falconara (Ancona), scrivo per testimoniare ancora una volta le grandezze della nostra Mamma Lucia che ho avuto la Grazia di conoscere tanti anni fa e che non mi ha abbandonato mai. Ho fatto altre testimonianze di Grazie ricevute per altre persone, questa riguarda proprio me. Era l’anno 2004 ed ero sul luogo di lavoro, quando mi accorgo che la mia vista mi stava giocando brutti scherzi, non ci vedevo bene, non vedevo quasi più. Ho lasciato il mio lavoro alla collega e sono andata subito a prenotare per il giorno dopo la visita dall’oculista. Dopo che mi ha visitata, l’oculista mi disse: “ Guarda, un tumore non è, ma la cosa è molto grave”. Infatti, mi riscontrò un’ischemia ottica che mi ha tolto metà della vista. Fui ricoverata per diversi giorni con delle cure, ma senza ottenere niente. Nel congedarmi dall’ospedale i dottori mi dissero che più di tanto non si poteva fare, raccomandandomi di stare molto attenta perché c’era fortemente il rischio che l’ischemia potesse ripetersi, in quel caso sarei rimasta completamente cieca. Già conoscevo Mamma Lucia, il Suo Amore, altre Grazie avevo già ricevuto, per cui appena ci fu la partenza per Casa Santa, Dimora di Dio, nella Casetta delle Grazie ne parlai con la Mamma. La Mamma, tranquillizzandomi, mi disse: ” Non ti preoccupare figlia, cieca non rimarrai”. Fiduciosa tornai a casa, consapevole che le Parole della Mamma sono Parole di Verità, perché Mamma viene da Dio, infatti durante tutti questi anni trascorsi, tutto si è stabilizzato con grande stupore dei medici. Fratelli e sorelle noi tutti siamo figli di un Unico Dio e abbiamo il Dono di Dio disceso dal Cielo, l’ultima ancora di salvezza per tutta l’umanità: Mamma Maria Lucia. Come Mamma amorevole ci guida, ci protegge, ci nutre con il Suo Latte Spirituale per l’incontro con Dio nostro Padre. In ogni bisogno e necessità dei Suoi figli è sempre presente con il Suo Santo Pronto Soccorso. “ Chiedi e ti sarà dato”, dice il Signore ed ecco che quante volte nella preghiera, ho invocato il Santo aiuto della Mamma, ho sempre ricevuto, come quando nel 2011 alla mia custode fu riscontrato un tumore allo stomaco. Nella preghiera invocai il Suo Santo aiuto. A ripensarci dopo, fu una cosa velocissima, la mia custode fu operata immediatamente, non ebbe bisogno né di chemio né di niente, con grande stupore dei medici stessi, questo grazie alla nostra Mamma. Ancora nel 2016 il pronto soccorso della Mamma non tardò ad arrivare quando a mia figlia, i dottori, a causa della tiroide, sconsigliarono tassativamente di avere bambini. Fu un grande dolore per tutti, pregai tanto la Mamma per questa Grazia, quando una notte in sogno mi disse: “ Figlia, non ti preoccupare, avrà una creatura”. Dopo tre mesi mia figlia concepì, dopo una tranquilla gravidanza, senza problemi dalla tiroide, il 24 novembre 2016 nacque una bella bambina. Grazie Mamma. Grazie Padre che ci hai dato per questi ultimi tempi un Dono così grande, la Tua Sposa, la Regina del Cielo, Mamma Maria Lucia, Madre di tutta l’umanità da Lei Concepita. Fratelli e sorelle rivolgetevi a Lei, se chiesto con Fede, Mamma non ha mai lasciato nessuno a bocca asciutta. Vi saluto dando un abbraccio simbolico a tutta l’umanità, nell’Amore di Dio Padre e di Dio Madre.

Testimonianza di Nicola Frappampina di Bari

Mi chiamo Nicola Frappampina e faccio parte del gruppo di preghiera di Bari, anch’io voglio rilasciare la mia testimonianza di come Mamma Lucia ha cambiato la mia vita, dando Luce ai miei occhi e al mio cuore, facendomi conoscere l’Amore di Dio nostro Creatore. Prima di conoscere Mamma Lucia facevo di frequente lo stesso sogno, sognavo un campo di alberi di ulivo e vedevo il Padre, Dio, che passeggiava in questo campo ed io dicevo sempre a me stesso: come doveva essere bello ai tempi di Gesù! In quel periodo ero molto cattivo, litigavo sempre con tutti anche per cose banali. Ricordo che, nel mio paese, c’era una persona che ogni qual volta lo vedevo, lo prendevo sempre in giro per questo suo andare in pellegrinaggio da Mamma Lucia che io neanche conoscevo. Un giorno una conoscente, pellegrina di Mamma Lucia, venne a casa e ci invitò alla preghiera dicendoci che la Mamma aveva detto, che, se ci mettevamo in preghiera, sarebbe passata Lei in tutte le case per la Benedizione. Io le risposi che non sapevo pregare e non conoscevo le preghiere. Comunque fu che quella sera la mia compagna, nostra figlia ed io decidemmo di pregare. Facemmo il segno della croce e dopo un attimo sentii un inequivocabile profumo d’incenso ma, non sapendomi dare una spiegazione, non ci pensai più. Dopo questo episodio fui di nuovo invitato a partire in pellegrinaggio da Mamma Lucia, questa volta accettai e il mio stupore, nel salire sul pullman, fu nel riconoscere il capogruppo di quel gruppo di preghiera, era la persona del mio paese che io avevo sempre preso in giro. Quando arrivai a Casa Santa, fui subito colpito dall’albero di ulivo che c’è appena entrati, come nel sogno. Tutto era come nel sogno, come gli ulivi ai tempi di Gesù! Nel sogno però era il Padre che passeggiava in quel luogo. Fu così che iniziai a capire dove mi trovavo, tutto in quel luogo traspariva di Pace e Amore. E’ chiaro che per me, tutto questo, è stata una chiamata di Dio Padre. Da quel giorno la mia vita è totalmente cambiata, non ho litigato più con nessuno, evito anche le più piccole discussioni, la nostra Mamma Celeste mi ha cambiato dentro, mi ha fatto diventare più buono. Prima non aiutavo nessuno, vivevo nell’indifferenza delle sofferenze altrui, il mio sguardo andava sempre oltre. Grazie Mamma se oggi vedo, grazie se oggi nel mio cuore c’è quella comprensione per il prossimo che prima non avevo, grazie se nel mio cuore c’è il Tuo Amore quello che prima non avevo e che, non avendolo, non potevo dare agli altri. Grazie Mamma che mi hai ridato la vita, se non Ti avessi conosciuTa non so che fine avrei fatto e come sempre ci hai Insegnato, è il Padre che porta i Suoi figli nelle Sante Braccia della Mamma, così come ha porta me misero peccatore. Pace a tutto il mondo intero, venite a conoscere la Mamma, Mamma è la Mamma dell’Amore per tutta l’umanità, Mamma ti fa capire cos’è la vita. La vita è un Dono, un Dono che ci ha Donato il Padre nostro Creatore. Pace a tutti.

Testimonianza di Nunzio Lo Sacco di Bari

Mi chiamo Nunzio Lo Sacco e sono di Bari, rilascio ancora una testimonianza a Gloria dell’Immenso Dono di Dio sceso dal Cielo sulla terra con il Nome di Mamma Lucia. Ero a Casa Santa Dimora di Dio ed era il 2 luglio del 1986 festa per la ricorrenza della Madonna della Grazie. La nostra cara Mamma Lucia, come faceva sempre, ogni mattino che eravamo lì ci versava con un mestolo un bicchiere di latte che prendeva dalla pentola che era davanti a Lei. Ricordo che quel giorno c’erano diversi pullman e quindi eravamo in tanti. Ero ormai giunto davanti a Lei quando appoggiando le mani ai due manici della pentola, ci disse: “ Figli mia voi siete ancora tanti e il latte è finito e adesso come facciamo a Mamma?” Inclinò la pentola verso di noi e vedendone il fondo costatammo che era effettivamente vuota. Dispiaciuto, dissi fra me: ma guarda, proprio adesso che dovevo avere il latte da Mamma anch’io! La Mamma, rimise il coperchio sulla pentola e si mise le mani ai fianchi osservando il nostro smarrimento, poi prese il mestolo e, alzando il coperchio, ci invitò a passare per prendere il latte che, miracolosamente, aveva riempito quasi fino all’orlo la pentola. Noi estasiati, stupiti e ricolmi di gioia avevamo potuto assistere a questo grandissimo Miracolo. Ma la Mamma ancor di più ci donò in quel momento Celestiale dove si compiva la Grazia del Miracolo, infatti nel momento in cui Ella richiuse la pentola vuota mettendosi le Mani ai fianchi e guardando i Suoi figli, un fratello pellegrino presente in quel Santissimo momento che era vicino a me, scattò una foto alla Mamma (allora la Mamma lo permetteva) e quando sviluppò la foto, vide che dal seno della Mamma zampillava il Latte che andava a riempire la pentola ( foto che ho avuto la Grazia di poter avere una copia anch’io). Quando ritornammo da Mamma Lucia per essere ricevuti nella Casetta delle Grazie, portai con me la foto per mostrarglieLa. Entrato nella Casetta delle Grazie mostrai alla Mamma la foto scattata in quel Santissimo momento e mentre la Mamma sorridendo annuiva col capo dicendo sì, sì, che era tutto vero, mi disse: ” Figli mia queste foto Mamma, mo che ha un po’ di tempo, se le vede bene, bene, poi te le da.” Poiché sapevo che in eventi del genere la Mamma ritirava le foto, da figlio birichino quale ero e quale sono, dissi subito: “No! Mamma, tanto io ho fatto altre copie che tengo a casa” e Lei con un sorriso pieno di Amore, mi congedò. Fratelli e sorelle chi può tutto questo se non Colei che viene da Dio. Maria Santissima è scesa dal Cielo per Allattare i Suoi figli per preparare lo Spirito dell’uomo all’incontro con Colui che è di ritorno, Gesù, Dio, il Padre nostro, il Nostro Creatore. Fratelli e sorelle di tutto il mondo intero, venite a Casa Santa, la Dimora di Dio e di Maria, l’Unica Ancora di Salvezza di questo mondo che se ne va. Nei Suoi tanti Santissimi Insegnamenti, la Mamma ci diceva sempre di amarci gli uni con gli altri ed io, nell’Amore di Mamma, vi abbraccio e vi dico: “amiamoci gli uni con gli altri e non venga mai a mancare la nostra Fede, noi siamo figli di un Dio Vivo e Vero, come Viva e Vera è la nostra Mamma”. Pace a tutti.

Ilde Ciarlante da Isernia Campobasso

Mia Cara Adorabile MAMMA,
TI scrivo affinché le TUE Meraviglie siano conosciute a tutti.
TU sei la Regina del mio misero cuoricino….SI… esso è TUO!
TI ho Amata fin dal momento che TI ho Conosciuta perché TU eri già in me, ma io non lo sapevo, e quando TI ho incontrata ho capito che era tanto tempo che TI aspettavo!
Molti hanno ricevuto tutto ciò che hanno chiesto, ma non tutti hanno compreso veramente CHI ERI! Sei venuta sulla Terra per salvare l’umanità dalla morte eterna, allontanare gli uomini dal peccato e da tutto il male che questo portava nella loro vita immersa in ogni sorta di sofferenza!
Mia Amabile MADRE,
TU ci hai indicato il Vero Cammino che porta a DIO, poiché tutt’ora siamo figli di questo mondo che si distruggerà sempre di più, giorno dopo giorno!
Ma il TUO AMORE INFINITO non ha accettato questa situazione disperata e il TUO SACRIFICIO PER AMORE è stato più forte della nostra ingratitudine e infedeltà verso COLUI CHE CI HA DATO LA VITA:
IL CREATORE di tutto ciò che esiste nell’universo intero!
Ed è per questo che io TI AMO e TI AMERO’ per sempre!
TUA figlia Ilde.

——————————————

Ma Chère Mère adorable,
je t’écris pour que TES Merveilles soient connus à tout le monde!
TU es la Reine de mon petit misérable coeur….Oui ..Il est à TOI!
Ie T’ai aimée dès que je T’ai connue parce que TU étais déjà en moi, mais je ne le savais, et quand je T’ai rencontrée j’ai compris que je T’attandais il y a beaucoup de temps! Beaucoup de gens ont reçu tout ce qu’on T’a demandé, mais pas tous ont vraiment compris QUI TU étais! TU es venue sur la Terre pour sauver l’humanité de la mort éternelle, éloigner le hommes du péché et de tout le mal qui’il apportait à leur vie plongée en toutes sortes de souffrance!
Mon aimable Mére TU nous as indiqués le VRAI CHEMIN qui nous conduit à DIEU parce que maintenant encore nous sommes fils de ce monde qui va se détruire de plus en plus, jour aprés jour! Mais TON Amour infini n’as pas accepté cette situation désesperée et TON SACRIFICE PAR AMOUR a été plus fort que notre ingratitude et infidélité envers CELUI QUI NOUS A DONNE’ LA VIE: LE CREATEUR de tout ce qui existe dans l’univers entier!
C’est pourquoi que je T’aime et je T’aimerai à jamais!

Testimonianza di Anna Maria Morello di Roma

Sono Anna Maria Morello oggi a distanza di 28 giorni da quel lungo ed interminabile intervento chirurgico durato 12 ore, mia figlia Caterina, lunedi 8 ottobre, si è sottoposta alla TAC per i controlli e i medici stupiti hanno confermato l’assenza di ogni cellula tumorale.
Grazie al Signore e alla nostra Mamma Dolcissima, Soccorritrice di tutti i Suoi figli da Lei Concepiti e nostra Unica Salvezza.