Pensieri dei figli rivolti alla Mamma in ricorrenza delle Sante feste Pasquali 2019

Giorno di Pace il 14 – 04 – 2019. Signore Dio e Mamma Luce , Ristorateci con la Vostra Santa Pace e mettete Luce nei nostri cuori in questo Santo giorno, a noi, a i nostri cari, a tutte le creature che sono lontane dal Vostro Santissimo Cuore, a tutti i nostri Fratelli e Sorelle che fuggono dalle loro terre, a tutta l’umanità intera. Dio Madre e Dio Padre, faTe che in questo Santo giorno, discenda dal Vostro Santissimo Cuore, Conforto e Pace per tutti i cuori amareggiati, tribolati, irrequieti. Una Santa Pace a tutto il mondo intero. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma la Regina della Pace, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

————————————————

Il giorno 20 – 04 – 2019 è la Santa Pasqua di Resurrezione di Nostro Signore Gesù. Fratelli e Sorelle di tutta l’umanità, prepariamoci con il nostro Spirito per questo Santo giorno, con la preghiera dell’Anima, liberiamoci di noi stessi, chiediamo Perdono al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Luce, al Nostro Caro Gesù per averLo portato sulla Croce a causa dei nostri peccati, dei peccati dell’umanità. Una Santa Pasqua a tutti i nostri Fratelli e Sorelle che sono nelle guerre, a tutti i Bambini che non hanno un pezzo di pane, a chi è lontano dal Cuore di Dio, per tutti gli ammalati di tutta la terra intera, per tutti i Fratelli e Sorelle che soffrono nell’Anima e nel corpo. Rivolgiamo i nostri più cari auguri per la Santa Pasqua al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma dell’Amore, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

————————————————

Tutti insieme alla nostra Cara Mamma Maria Lucia, festeggiamo il 13 aprile la ricorrenza delle Sante Palme. Festa della Pace nei cuori di tutta l’umanità, di cui le palmette di ulivo sono il simbolo diffuso in tutto il mondo. Speriamo assieme alla Mamma Celeste e con le preghiere rivolte a Lei, che prevalga la Pace di cui sentiamo una grandissima necessità. Consapevoli che solo la Mamma del Cielo è la Vera Pace e solo Lei Dona la Pace, Vero Dono del Cielo. La Mamma non è scesa sulla terra per una passeggiata, ma per stare con i figli e salvarci da ogni male. Mali inevitabili per non avere messo in pratica nessuna delle Preziosissime Raccomandazioni della Madonnina, come riportate nel Santo Diario di Mamma Lucia, che riporta le Sante Parole della 3 ed Ultima Apparizione della Madonna a Sesto San Giovanni (Milano) 11 Marzo del 1970. Chiunque può leggere in questo Sito. Non ci soni segreti o misteri tra Mamma e figli, solo un Grande Amore che ci lega indissolubilmente a Lei, Madre della Santa Concipazione. La Mamma nel Giardino del Paradiso, Casa Santa a Sannicandro Garganico (Foggia), aspetta tutti i popoli per Graziarci e Salvarci.
Solo in quell’attimo, in questo nostro incontro con la Luce del Cielo, possono essere cancellate Miracolosamente e definitivamente: guerre, odi, distruzioni, catastrofi di ogni tipo a cui stiamo assistendo ogni giorno, attimo per attimo. Speriamo che tutta l’umanità possa capire che da soli senza l’aiuto della Mamma Celeste Potente e Onnipotente, non possiamo rimediare alle cattiverie e al male diffusi su tutta la terra per esserci allontanati senza alcun senso e senza alcuna gratitudine e responsabilità, verso Coloro che ci hanno Concepiti e Creati. Pace. Gruppo di preghiera del Lazio e Abruzzo 💖💕💞🌞🌻🌹🌼🌸🌷🌾🌚🌠❇✨🌈

————————————————

Mamma…Tu Sei Luce…
in ogni giorno che nasce…
Sei Faro …nelle notti buie e silenziose…
Sei Stella luminosa…
che illumina il nostro cammino…
ogni nostro passo…
sorretto dalle Tue Sante Mani…
Sei Amore ardente…
Sei la brezza dolce del vento…
il tepore di un tramonto…
Mamma di tutta l’umanità…
ogni Tuo figlio…
è protetto nell’abbraccio…
del Tuo Santo Manto Stellato…
Fiumi di parole non basterebbero…
per esprimerTi tutto l’Amore…
racchiuso nei nostri cuori..
Tu Mamma…
leggi nei nostri cuori…
nei nostri pensieri…
dove è inciso…
un solo ed unico Amore…
DIO PADRE…E MAMMA…
MARIA LUCIA…
Luce del Mondo…
Luce dei cuori…
del Cielo e della Terra…
Grazie Padre Mio…
Grazie Mamma Luce…
per avermi…sorretta…
e sostenuta…
ancora una volta…
Io fragile…
come una foglia al vento…
impaurita da ogni alito di vento…
che solo Tu Padre Mio…
solo Tu Mamma…
col Vostro Amore…
Potente e Onnipotente…
lenite la mia…
anima in tumulto…
Mi avvolgete nelle Vostre…
Sante Braccia…
e continuo a percorrere…
le strade della vita…la strada della Fede
e dei Vostri Santi Insegnamenti…
E il mio cuore straripa…
d’Amore Immenso…
Un abbraccio pieno di Amore… ❤️

Tua figlia Costanza Tenace di Sannicandro Garganico (Foggia).

————————————————

Festeggiamo con gioia la Ricorrenza delle Sante Palme del 13 aprile assieme alla Mamma del Cielo e a tutti i fratelli e sorelle del mondo. Sia chi già La Conosce e sia chi ancora non ha avuto questa Grandissima Grazia, ma desidera in cuore suo la Vera Pace e sa che solo la Mamma del Cielo ce la può portare, rivolgiamo le nostre preghiere verso L’Unica Mamma e L’Unico Signor Padre Dio. Mi auguro che tutti possano essere confortati nel sapere che la Mamma ci aspetta tutti con il Suo Grande Amore in Casa Santa per gioire tutti insieme a Lei. Pace. Giuseppina Alletto di Roma 💖💞💕🌞🌻🌹🌼🌸🌷🌾🌚🌠❇✨🌈

————————————————

L’ ulivo è il segno della Pace, come anche la Bibbia lo presenta, quando dopo il diluvio universale la colomba ritornò con un ramo di ulivo per indicare che il castigo divino era cessato.
Dio, Creatore e Padre dell’Universo, aveva donato agli uomini la Palma della Pace, della Virtù, della Sapienza e della Saggezza, perché costruissero un mondo senza categorie sociali, senza soprusi e sopraffazioni, senza guerre e disastri.
La Pace è la Luce, è il “faro” che guida l’uomo nella vita terrena per superare le avversità e le sofferenze, perché gli fa sconfiggere il male che lo amareggia, dissetandolo alla Fonte di Luce con l’Acqua della Vita della Santa Creazione di Dio.
Ritornano alla mente le parole di Mamma Lucia, che infondono nell’anima la Speranza e consigliano la liberazione dalle avversità del male, dicendo che dallo sconforto delle azioni malefiche, che circondano l’uomo, costui può risollevarsi e vincere col Pronto Intervento della Pace, che irrompe e scardina l’odio con l’Amore della Luce, facendo risplendere tutto quanto lo avvolge intorno.
Fratelli e Sorelle, abbracciamoci con la Palma della Pace, che per la Sua Virtù e Sapienza ci aiuta nel Pentimento, nella Conversione e nella Remissione dei nostri peccati, prendiamoci per mano e gioiamo delle meraviglie della Santa Creazione per tornare nel Regno dei Cieli, dopo il breve tempo del nostro cammino di soggiorno in terra, e saremo accolti da Dio Padre e da Maria, Mamma Lucia, a braccia aperte, per aver messo in opera gli insegnanti ricevuti da Lei, senza i quali sarebbe stato impossibile comprendere la Volontà del Creatore dell’Universo.
“Così dice il Signore a tutta l’Umanità:
“Uomo, ritorna a Me,
Sono il Padre Tuo, Dio!”
e per Amore di Maria, ti lavero’ dal fango della terra, ti purifichero’ da tutti i tuoi peccati, ti profumero’ di Santità e ti immergero’ a godere le Bellezze del Paradiso per tutta l’Eternità”.
QUESTA È LA PROMESSA DI DIO.
Fratelli e Sorelle, che non avete ancora conosciuto la Grandezza della Misericordia di Dio inviandoci Maria in Terra, Mamma Lucia, Stella del Gargano, dove ha posto la Sua Dimora terrena, vi esortiamo a riflettere sull’importante liturgia della Celebrazione delle Sante Palme.
La festività indica l’avvio della Settimana Santa che, col triduo pasquale, fa memoria della Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Cristo; sono i tre momenti che rappresentano il Cuore della Fede Cristiana e l’uomo, frutto e creazione della Grandezza di Dio Padre, con gl’Insegnamenti della Luce di Maria, Mamma Lucia, ha la conoscenza della strada per ritornare al Cielo seguendo la Voce del Padre, che gli dice:
“UOMO. TORNA DA ME!”.
Santa Pasqua 🌴 dal gruppo di Preghiera di Arezzo.

————————————————

Pace a tutti fratelli e sorelle di tutta l’umanità, il giorno 21/04/2019 è il giorno della Santa Pasqua e noi figli del gruppo di preghiera di Campobasso: Motta Emanuela e Miryam, Colasanto Chiara, Massarelli Paola, Famiglia Fornaro Giuseppe, vogliamo elargire i nostri più sentiti auguri per la Santa Pasqua a Te MAMMA e al Signore Gesù.
Uomo, ricorda che il Signore non è stato messo sul legno della Santa Croce dai figli una volta sola, ma ogni qualvolta che l’umanità va contro gli Insegnamenti di Dio! Sotto la Santa Croce si consumava anche il dolore di Maria che da quel dì non ha mai finito di cessare, perché in essa l’umanità non ha riconosciuto Maria come Sua Madre anello di congiunzione tra i figli e Dio, e quando Ella è scesa l’11 marzo del ’70 a Sesto San Giovanni per riportare i figli sul Cammino del Suo Figlio Gesù, Tu uomo, l’hai derisa e ricoperta di ogni infamia buttando su di Lei la menzogna.
Ricordatevi fratelli e sorelle di tutto il mondo che MAMMA è MARIA venuta secondo un Disegno di Dio ed ha portato alla luce la Verità nel ’70 che oggi viviamo!
Un augurio di una Santa Pasqua va a quei fratelli che sono nelle guerre, nei letti di dolore e sofferenza, per chi non ha il Santo lavoro per il Santo Pane quotidiano, per tutti i dottori che si adoperano notte e giorno sui corpi umani, ai carcerati senza colpa e per tutta l’umanità nel dolore e per tutte le categorie di lavoro.
Grazie Padre per averci donato la MAMMA che col Suo Amore Materno ci guida nel Tuo Amore, e grazie ai fratelli e sorelle di Santità che si adoperano per amore con la Preghiera Ardente per tutta l’umanità.

————————————————

Sono Anna Gubello di Specchia (Lecce), scrivo questo pensiero in ricorrenza del giorno 20-04-19 è la Santa Pasqua di Resurrezione del nostro Signore Gesù. Mamma, Regina della Pace e Padre Caro Celeste, riempiTeci con la Vostra Santa Pace e donateci Luce in questo Santo giorno. È il giorno del Signore, festa gioiosa della Santa Pasqua di Gesù. Cara Mamma, ricolma i nostri cuori della Tua Santa Pace che è Speranza e Salvezza delle nostre Anime. Sei La Stella più lucente del firmamento che illumina il nostro cammino ed ogni nostro passo. Sei la Regina delle Vittorie, Gloria a Te Mamma Lucia nostra Luce e Resurrezione. Mamma Sei nell’aria che respiro e nel sole che mi scalda il cuore, Sei la mia Fonte di Vita. Pace fratelli e sorelle, pace al mondo intero, nell’Amore e nella Gioia della Resurrezione del Cuore di Gesù nostro Signore.

————————————————

Pace a tutta l’umanità nel Santo giorno di Luce e Pace della festa delle Palme che il Signore ci ha donato. Cuore di Mamma, Cuore di Padre, Donate ancora più Fede e scenda il Vostro Santo Perdono nei nostri cuori e nei cuori di chi è lontano dal Vostro Grande Amore. Grazie Mammina Cara che non ci lasci mai soli in questo mondo infangato dai nostri peccati, Tua figlia Arcangela di Gravina. Un abbraccio ai fratelli e sorelle di Casa Santa.

————————————————

Il gruppo di preghiera di Gravina per il giorno Santo di Luce e Pace della festa delle Palme, tutti insieme, vogliamo lodare e ringraziare il Padre e la Mamma del Grande Amore che danno a noi e a tutta l’umanità. Un bacio a Te Mammina Cara, con tanto Amore, dai Tuoi figli di Gravina. Un abbraccio dal nostro cuore a tutti gli abitanti dell’Isola del Paradiso.

————————————————

Padre 2000 anni fa hai mandato Tuo Figlio sulla terra per salvare l’umanità con la Sua morte e Resurrezione. Tu Padre che hai Creato il mondo perfetto come Sei Tu e l’hai Donato a noi e noi come lo stiamo trasformando? Come lo stiamo riducendo? Siamo indegni e peccatori, ma Tu ci Ami o mio Signore, quanto Ami l’uomo Tuo figlio Creato a Tua Immagine e Somiglianza ed è per questo che, per questi ultimi tempi, dal Tuo immenso Amore, arriva un regalo molto bello per l’umanità: MAMMA MARIA LUCIA, ROSA DEL PARADISO. Lei ci ha invitato alla Remissione, alla Conversione del peccato, coprendoci di un Vestito Nuovo fatto di Umiltà, Carità, Uguaglianza, Bontà, Amore e Fedeltà. Lei che è Madre di tutta l’umanità, neanche uno dei Suoi figli vuole perdere, tutti ci vuole salvare e portare con se nel Nuovo Mondo che il Padre ha preparato per noi. Ti prego Mammina cara fa che la fiammella della nostra Fede sia sempre accesa per quando Tu con Dio Padre ci verrete a raccogliere. Una Buona e Santa Pasqua di Pace e Luce a tutti, alle sorelle e ai fratelli di Casa Santa. Giulia Gualandris di Milano.

————————————————

Padre nostro Buon Gesu’, che per l’Amore Ardente verso i Tuoi figli, Sei sceso sulla terra per esserci d’Esempio di come dovevamo condurre la vita nel brevissimo tempo di soggiorno che ci separa dalla Vita Eterna.
Ma noi figli ingrati abbiamo disubbidito, attaccandoci alla vanita’ e al nulla della terra, senza riconoscere che Sei il nostro Creatore e Sei venuto per salvarci.
Non Ti abbiamo riconosciuto, Padre mio e di tutta l’umanita’; e per questo Ti abbiamo messo sulla Croce, senza che Tu avessi colpa.
E dopo 2000 anni abbiamo commesso di nuovo lo stesso errore, disconoscendo la Mamma Celeste, Mamma Maria Lucia, a Cui hai affidato la Fondazione delle Grazie l’11 Marzo 1970.
Perdonaci Padre nostro Buon Gesu’ ogni volta che con l’ardore dei nostri peccati Ti diamo tanto dolore.
Donaci la Grazia della Pace e del Perdono, in questa Santa Pasqua di Resurrezione.
Risorgi Buon Gesu’ nei nostri cuori
Grazie, grazie, grazie per il Vostro Bene Immenso.
Un saluto ai fratelli e alle sorelle di Casa Santa, Dimora del Dio Vivente.
Rossella Vinci di Novara.

————————————————

In occasione della Santa Pasqua, la Resurrezione del Nostro SIGNORE GESU’ CRISTO.
Noi figli indegni e peccatori, chiediamo alla Nostra Cara Mamma e al Nostro Buon Gesù, il perdono dei nostri peccati, Pregandoli di far Risorgere a nuova vita i nostri cuori, per non ferire più così tanto il Loro Dolcissimo Cuore e poter vivere insieme per l’Eternità.
Auguri di Buona e Santa Pasqua di Pace e di Amore a tutta l’umanità.
Gruppo di preghiera di Molfetta.

————————————————

SIGNORE GESU’
in questa Santa Pasqua di Resurrezione
FAI risorgere i nostri cuori affinché possano amare e perdonare
FAI risorgere le nostre mani per fare in segreto la Santa Carità
FAI risorgere i nostri piedi per camminare sulle TUE VIE
FAI risorgere le nostre menti per pensarTI ogni momento
FAI risorgere il nostro SPIRITO per adorarTI sempre di più!
MAMMA opera TU questo miracolo in tutti i FIGLI TUOI
poiché solo IL TUO AMORE ci può salvare!
AUGURI PADRE, AUGURI MADRE, AUGURI a tutta l’umanità!
Un abbraccio stretto stretto al TUO DOLCISSIMO CUORE!
Ilde Ciarlante da Isernia (Campobasso).

————————————————

Pasqua del Signore. Pace a tutti, grande gioia abbiamo provato nella festa del 13 aprile, le S. Palme Benedette da Mamma. Signore fa che la fiammella della Tua Pace entri nei cuori di ogni figlio, la fiammella è Mamma, Lei è la guida di ogni creatura di buona volontà, che attraverso remissione e pentimento dei nostri peccati, vorrà rinascere a nuova vita. Adoperiamo tutti il Bene e troveremo sempre sulla nostra strada l’Amore di Mamma e cerchiamo di viverlo tutti uniti in un grande girotondo d’Amore sotto lo Sguardo di Dio Padre e Dio Madre che ci vogliono tutti uguali. Teniamo sempre accesa la fiammella d’Amore e della Pace che con Mamma ci porta a Gesù. Ognuno dovrebbe considerare la Santa Via Crucis che Gesù ha percorso, i chiodi che lo hanno trafitto, il Sangue sparso per noi sulla Croce per liberarci dalle nostre colpe. Quanto Mamma ci ha insegnato, 49 anni d’insegnamenti, ma noi siamo ciechi e sordi. Facciamo spazio nei nostri cuori e prepariamoci in questa settimana alla morte e Resurrezione di Gesù con Maria ai piedi della croce. Abbracciamo con Amore la Santa Palma donataci anche quest’anno dalla Mamma e dal Padre attraverso i figli di Santità, chiedendo perdono al Signore per averLo portato alla Croce. Attendiamo la Resurrezione del Signore con la Santa Pasqua pulendo il nostro Spirito dal torbido e cercare di farlo splendere per ricevere la Santa Benedizione di Mamma e del Padre, che ancora ci invita: “ Figlio dove sei? Torna da me, verrò Io a cercarti, ma tu apri il tuo cuore, fammi spazio”. Venite, adoriamo tutti uniti il Redentore e Maria la Sua Sposa e Madre dell’umanità, Mamma Maria Lucia, La Stella del Gargano, il Faro di tutta l’umanità, la Rosa più profumata del Paradiso. Auguri a Te Padre, a Te Madre e a tutti i figli di Santità, il nostro umile ma grande abbraccio arrivi a tutti Voi dalle vostre figlie Claudia Cassano, Rosa Della Giorgia, Loreta De Francesco del gruppo di preghiera di Lecce.

Ilde Ciarlante da Isernia (Campobasso)

fratelli e sorelle del mondo intero immersi in questo oceano di tribolazioni dove ognuno ha la sua parte di sofferenza per la purificazione di tutti i peccati che hanno trascinato l’umanità e il Santo Creato in una agonia senza fine, cerchiamo la MAMMA poiché solo LEI può alleviare i dolori, le pene, le amarezze, le angosce, le difficoltà che riempiono la nostra vita quotidianamente senza tregua! Amiamo il Signore, torniamo a LUI attraverso LA SUA DILETTA SPOSA, l’Unica Speranza rimasta per chi in LEI CREDE E IN LEI CONFIDA!
GRAZIE MAMMA DEL TUO INCESSANTE AIUTO !
Grazie ai nostri fratelli e sorelle di CASA SANTA che ci sostengono con le loro dolcissime Parole di Luce, di Conforto e di Pace!

Testimonianza di Elvira Campagna di Foggia

Pace a tutti, sono Elvira Campagna di Foggia, sono un’insegnante che lavora in prefettura, riporto qui di seguito la mia testimonianza di Grazia ricevuta dalla nostra adorata Mamma che mi ha risuscitata dalla morte, il terzo giorno. L’ultima volta che fui ricevuta nella Casetta delle Grazie, Maggio 2007, in quella occasione Mamma mi disse: “ Ti devo fare un regalo figlia mia, sei un‘Anima buona e una bravissima persona” e con tenera e profonda dolcezza, mi diede un bacio come fa una chioccia con suoi pulcini, becco e becco. Rimasi molto colpita da quelle Sue Sante Parole, ne parlai anche con una sorella del mio pullman, non capivo cosa volesse dire la Mamma con il regalo che doveva farmi. I giorni seguenti ne parlai anche con la mia custode,(la mamma terrena), fantasticando, pensavamo entrambi che potesse essere un eventuale mio fidanzamento con una persona che la Mamma avrebbe messo sul cammino della mia vita. Passò un anno da quella meravigliosa e Santissima giornata insieme alla Mamma e quelle Parole rimasero scolpite nel mio Animo, così arrivo il momento di scoprire cosa era l’immenso regalo che la Mamma aveva già strappato al Padre Buon Dio, per me misera peccatora. Il 25 Maggio del 2008, erano verso le 23:30, mi alzai dal letto per andare in bagno e caddi per terra lì colpita da un ictus, mia mamma che dormiva, mi ritrovò priva di sensi, il giorno dopo alle 7 di mattina. Trasportata in ospedale in coma profondo, i medici privi di speranza e profondamente dispiaciuti, diedero la sentenza ai miei fratelli, riportando la disperata gravità della mia situazione, una persona di età giovane colpita da ictus, soccorsa dopo 8 ore, letale per un eventuale risveglio e un ipotetico recupero, così fecero capire che se non ci fosse stato un minimo accenno di vita entro 3 giorni, ero praticamente morta. Rimasi in coma profondo per 3 giorni, al terzo giorno, alle ore 12:00, dal reparto di terapia intensiva dove ero stata messa, Mamma mi aprì gli occhi e il primo cenno che feci, alzai il braccio destro, che non avrei mai potuto alzare in quanto mezza persona da quel lato era praticamente paralizzata, e pensando alla Mamma, feci il segno di croce, poi come se niente fosse, mi alzai addirittura dal letto e andai verso il bagno che vidi in un angolo di quella stanza. Gli infermieri e i medici che erano presenti, sbalorditi e scioccati, accorsero insieme ai miei familiari e colleghe che erano li a vegliarmi. Li vidi lì dinanzi a me esterrefatti, ed io che in quel momento non riuscivo a parlare, non sapendo cosa mi fosse capitato, a gesti chiesi cosa mi fosse successo.
Cari fratelli e sorelle di tutto il mondo intero, apriamo gli occhi ed il cuore alla Luce di Dio, ecco la Potenza di Mamma che il Padre ha messo su questa terra per i figli, per strapparli dalle tenebre del peccato e ridargli Vita, prima nell’Anima, poi nel corpo a Dio piacendo. In brevissimo tempo, la Mamma che mi ha Risuscitata dalla morte, sotto lo sguardo incredulo di tutti i medici, mi ha fatto riprendere totalmente sia nelle funzioni motorie che nel linguaggio, sono rinata a nuova vita, ho ripreso a lavorare, vivo adesso da sola e sono totalmente indipendente. Sento continuamente la Sua Santa Presenza vicino a me, manifestandomela tantissime volte anche con il Suo Santissimo, Paradisiaco, Celestiale Profumo di Rose, non parlando di quante volte mi viene a trovare nel sonno, donandomi meravigliose visioni della Sua Divina Presenza.
Oggi che vi riporto questa mia testimonianza, è la Santissima Funzione dell’11 Marzo, giorno di Gloria in Cielo e in terra, ricorrenza dell’ultima Apparizione della nostra Mamma nelle Sue Santissime Vesti Celestiali a Sesto San Giovanni (Milano) nel 1970. Annunciava al mondo intero l’Ultima Ancora di Salvezza per questa umanità, che E’ Lei Stessa fratelli e sorelle che leggete le Meraviglie di Dio. La Luce di Dio è scesa dal Cielo per salvare l’umanità, Maria Santissima rivestita di umiltà, con il Nome di Lucia porta Luce nei cuori dei figli per prepararli all’incontro con il Signore che torna. Grazie Mamma che mi hai dato la possibilità di poter rimettere i miei piedi peccatori, in questa Santissima ricorrenza, nella Santa Dimora di Dio, in questo periodo non mi hai mai lasciata sola, non il solo regalo di avermi fatto risorgere dalla morte mi hai fatto, ma tante volte mi hai soccorso. Infatti dopo un po’ di tempo dall’accaduto, siccome assumo il COUMADIN che è un anticoagulante, cioè aiuta a prevenire la formazione di coaguli (grumi) nel sangue, ed è una medicina con un indice terapeutico ristretto, ciò significa che piccole variazioni della dose possono avere gravi conseguenze, infatti troppo medicinale può causare sanguinamento, poco medicinale può portare alla formazione di coaguli sanguigni pericolosi, dopo esser caduta a faccia a terra, per il fatto che il sangue è molto fluido, dopo un mese si era formato un ematoma al cranio. Grazie al Tuo Santo Pronto Soccorso, cara Mamma che a Te ricorro continuamente, avevo un solo giorno di vita quando mi hai preso di nuovo per i capelli e mi hai fatto di nuovo Grazia strappandomi dalla morte.

Anche oggi che sono qui a Casa Santa, mi hai fatto sicuro Grazia, il mese scorso, l’11 febbraio, attraversando la strada, sono stata investita da un’auto, e cadendo, ho ribattuto sulla stessa spalla dove alcuni mesi a dietro avevo battuto. Sono andata al pronto soccorso, ma i medici non si sono accorti che l’omero era fratturato ed avevo anche dei tendini lesionato. Solo nei giorni scorsi, accusando sempre forti dolori alla spalla, dopo una risonanza il medico si è accorto di tutto ciò e di avere anche del liquido nella spalla, così mi ha ridato appuntamento l’11 aprile per vedere se bisogna intervenire chirurgicamente. Ma oggi che sono qui da Te Mamma Cara, il dolore che mi ha accompagnato interrottamente tutti i giorni in questo mese, d’improvviso e sparito, e sicura sono che quando andrò a controllo ad aprile, tutto come sempre, hai Tu risolto.
Grazie Mammina dolcissima, non esistono parole terrene di ringraziamento che possono rivolgere a Te Madre della Resurrezione, della Rinascita e della Vita, Ti Amo, Sia Gloria in Eterno al Padre nostro Buon Dio che a concesso alla Sua Sposa Diletta di poter camminare in mezzo a noi, Gloria, Gloria, Gloria alla Mamma della Luce, un abbraccio a tutti i fratelli e sorelle della Dimora di Dio.

A richiesta di tutti i fedeli, l’Ave Maria di Casa Santa dell’Ora Santa a tutte le ore notte e giorno per tutte le sofferenze e dolori dell’umanità.

IMG_0327
AVE MARIA!
DIMORA DI DIO, FRUTTO DI GRAZIA DELL’ANIMA MIA,
NELL’ORA DEL MIO RITORNO, VIENIMI A PRENDERE, MADRE MIA!
SANTA MARIA,
MADRE DI DIO E MADRE MIA, SPOSA DEL SIGNORE,
TU CHE SEI PIENA DI GRAZIE, PREGA PER ME CHE SONO PECCATORA,
FINO ALL’ORA DEL MIO RITORNO
E COSI’ SIA.

Presentazione

 

Mamma Lucia la Stella che brilla sul Gargano e splende radiosa nei Cuori dei Figli di tutta l’umanità.

IMG_0327 Pace a tutti voi cari fratelli e sorelle di tutto il mondo, di tutte le religioni, di tutti i colori, di tutti i ceti, grandi e piccini, figli di Dio, siamo qui tutti uniti in un solo cuore per glorificare e rendere grazie al nostro Padre Celeste per il Dono immenso ed infinito che ha donato a questa umanità. Continua

Pasqualina Pizzi di Novara

Il 25 Marzo e’ l’Annunciazione alla Vergine Maria.
In questo Santo Giorno in cui l’Angelo Ti annuncia la Venuta del Figlio di Dio, Ti preghiamo, Mamma, di pregare per noi peccatori, per essere degni della Promessa di Salvezza di Gesu’.
Grazie Mamma per averci portato Gesu’ quaggiu’.
Aspettiamo con trepidazione il Giorno in cui ” Vi rivedremo, e mai piu’ ci lasceremo”.
Grazie Dio Padre, grazie Dio Madre per il Vostro Amore.

Un abbraccio ai fratelli e alle sorelle di Casa Santa, sempre in preghiera per tutti i dolori dell’umanità.
Pasqualina Pizzi di Novara.

Maria Lamacchia di Matera

Pace Fratelli e Sorelle di tutto il mondo intero, con Grande Gioia il giorno 25 Marzo si ricorda l’Annunciazione del Signore. l’Angelo Gabriele si presentò a Maria e gli diede l’Annuncio che Sarebbe stata Madre di Gesù. Madre di Dio e Madre di tutta l’umanità, Tutta Bella, Pura ed Immacolata, Dio Padre Ti ha Ricoperta di Luce Divina e di Grazie. Prepariamoci con il nostro Spirito per questo Grande Giorno di Grazia di Dio, allontaniamoci dal male della terra e prepariamo i nostri cuori e le nostre Anime a Glorificare e a Lodare con canti e preghiere, la Nostra Cara Mamma Luce. Ti Ringraziamo Nostro Caro Padre Celeste del Tuo Immenso Dono che ci hai dato sulla terra, la Nostra Cara Mamma Bene di Dio. Alla Nostra Cara Mamma dell’Amore, il nostro pensiero è Rivolto sempre a Te. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Gloria di Dio, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Alla Nostra Cara Mamma, dal profondo dei nostri cuori Ti facciamo i nostri più cari auguri, dai Tuoi figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

———————————–

In Ricorrenza del giorno 26 Marzo: Sant’ Emanuele “Dio con noi”. Dio Padre e Dio Madre apriteci i nostri cuori per accogliere il Vostro Divino Figlio Gesù, fateci Luce nel nostro cammino e crescete in noi la Fede, l’Amore e la Carità. Grazie Nostro Caro Padre Celeste di averci fatto scendere dal Cielo la Tua Dolcissima Sposa Mamma, la Rosa del Paradiso, la Maestra Perfetta sul Cammino del Signore, la Scuola Celestiale. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Luce, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Dal profondo dei nostri cuori rivolgiamo i nostri più cari auguri al Nostro Caro Gesù, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

———————————–

Il giorno 29 Marzo è il giorno del Signore, il nostro pensiero è Rivolto a Te Gesù. Baci Abbracci al Nostro Caro Gesù, al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Luce, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Al Nostro Caro Gesù per questo Santo giorno Rivolgiamo dal profondo dei nostri cuori i nostri più cari auguri, dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

Testimonianza di Agata Gatti di Roma

Pace a tutto il mondo, sono Agata Gatti di Roma, voglio riportare questa mia testimonianza per gridare a tutta l’umanità intera, la Grandezza della nostra adorata Mamma, Luce di Dio. Lei corre sempre prontamente in soccorso dei figli e tantissime volte, si mostra anche alla nostra presenza, velandosi in modo che, solo dopo che Ella abbia compiuto in noi il Suo intervento Divino, illuminati dalla Sua Santissima Luce, prendiamo coscienza che era Lei di Persona in quel momento particolare di Grazia ricevuta ed immensamente grati, rimane in noi il dolcissimo ricordo della Grazia della Sua Santissima Presenza. Circa 7, 8 anni fa, ero uscita dal lavoro e mi trovavo in via stazione di Ciampino dove c’era un piccolo distributore di benzina che era così piccolo, che sopraggiunto l’autocisterna per il rifornimento del carburante, avevano bloccato tutte le macchine circostanti. Mentre ero ferma con la macchina, mi sentii bussare il finestrino dal lato passeggero, era una Signora che mi chiedeva un passaggio. Io sinceramente non avevo mai dato passaggi a nessuno perché i tempi che viviamo sono terribili e non si sa mai chi si può incontrare, ma in quel momento, senza pensarci su due volte, dissi subito di “si”. Aprii lo sportello e nel salire mi disse:” porto una borsa talmente grande, ho sbagliato a mettermi le scarpe stamattina” e mostrandomele continuò dicendo ”con queste scarpe non c’è la faccio a camminare, mi porti all’ufficio postale?”, ed io che passavo da quelle parti, Le risposi di “si”. Si sedette affianco a me, era Bella, con i Capelli ondulati di un color rame e un vestito Blu chiaro, e continuò dicendo: ” Io non li chiedo mai i passaggi, ma quando vedo le persone belle come te, chiedo il passaggio”, io mi girai e risposi ” beh! bella non direi”, e Lei sorridendomi, “no, sei bella, sei bella!”, nel frattempo l’autocisterna finì il rifornimento e riprendemmo a camminare. Mentre camminavamo, Lei continuava a sorridermi e a dirmi che ero bella e che ero brava a guidare, così giunti in prossimità di via Kennedy, c’è una grande curva, mentre la percorrevo, sul marciapiede di Lato che è un po’ inclinato, vi era un grosso furgone bianco parcheggiato con due ruote su di esso e le altre sulla strada. Il proprietario che doveva scaricare qualcosa, aveva aperto posteriormente una sola anta dei due portelloni, ma all’improvviso, dal grosso furgone che si presentava inclinato perché appoggiato con le due ruote sul marciapiede già inclinato di suo, si spalancò da sola l’altra anta del portellone invadendo la corsia, colpendo violentemente la mia auto, spaccando i finestrini laterali, sia posteriore che anteriore, facendo un grosso buco nella fiancata e strappando via il cofano del portabagagli posteriore, mentre dietro di me sopraggiungevano a velocità due ragazzi sul motorino, che senza aver capito come avessero fatto, riuscirono ad abbassarsi inspiegabilmente e a passar sotto sfiorando con la testa di pochissimi centimetri il portellone aperto dinanzi a loro, che si schiantò subito dopo il loro passaggio violentemente a terra. Il grosso boato fece affacciare subito le persone dei palazzi circostanti, io ero piena, piena di vetri su tutto il corpo, sul viso nei capelli, mentre notavo che la Donna non aveva nulla. Dispiaciuta e mortificata mi rivolsi a Lei dicendo: “Mamma mia proprio oggi è successo, non ho mai dato un passaggio a nessuno, oggi proprio che Ti ho dato un passaggio” e Lei subito: “ No, no, non ti preoccupare non ho avuto paura. Nel frattempo accorsero spaventatissimi, sia l’autista del furgone che una donna del palazzo di fronte che aveva visto tutto e che portava dell’acqua per darci soccorso. Presa dal fortissimo spavento accettai di bere un po’ d’acqua, dopo di che mi voltai verso la Signora, ma non credevo ai miei occhi, non c’era più, era svanita, scomparsa. Sconcertata mi rivolsi alla donna che aveva portato l’acqua e all’autista dicendo: “ ma la Signora che stava seduta accanto a me? e loro perplessi: “ ma quale Signora, non c’era nessuno accanto a te!”, ed io ancora: “ ma come, la Signora vestita di blu seduta vicino a me, portava un borsone grande”, l’autista preoccupato, mi disse:” ma ti senti male?”, ed io sempre più sconvolta risposi: “no, no” e guardandomi stranita intorno, vidi proprio che non c’era nessuno tranne la donna dell’acqua, l’autista e i due ragazzi del motorino. Subito si accese in me come una lampada che fece Luce alla mia Coscienza, e gridando e piangendo, esclamai:” Oh Dio era Mamma, era Mamma!”. L’autista e la donna preoccupatissimi che stessi delirando, volevano portarmi al pronto soccorso, ma io piangendo e ridendo perché compresi tutto, li rassicurai che non stavo per niente male, anzi, che eravamo stati Miracolati sia io che i due ragazzi sul motorino. I giorni successivi raccontai a tutti l’avvenimento Miracoloso accadutomi e ne parlai anche con la capogruppo del gruppo di preghiera di Roma che andiamo da Mamma. Lei mi disse che il sabato seguente Lei doveva andare dalla Mamma e avrebbe chiesto a Lei per avere una risposta a tutto ciò. Al ritorno dalla Mamma, la capogruppo mi portò un messaggio direttamente dalla nostra dolcissima Mammina, e mi disse:” Mamma ha detto, gli dici a quella figlia mia, che se non c’ero Io, quell’altro era intenzionato di far salire tre creature”, praticamente se non c’era la Mamma nostra in quel momento, il maligno aveva intenzione di compiere un tragico incidentate mortale coinvolgendo me e i due ragazzi.
Che dire fratelli e sorelle di tutto il mondo, ecco la Potenza di Maria, pronta a scacciar il capo del maligno che continuamente mette in pericolo la vita dei figli di Dio, ma se a Lei noi ricorriamo, nulla dobbiamo temere, perché Lei è la Regina delle Vittorie e distrugge il male e le sue intenzioni.
Sia Gloria a Te Maria Lucia nostra Luce e nostra ultima Ancora di Salvezza, oh cara Mamma, nella mente e nel cuore è rimasta scolpita la Tua Santissima Presenza in quel momento che ci fatto degni della Tua Santissima Grazia, come ho fatto a non riconoscerTi in quel momento, il Tuo dolce Sorriso che continuamente ci doni e quando ai figli Tuoi dici che sono belli perché scruti il cuore e l’Anima. Tu Luce del mondo, tutta Bella e Pura dai Capelli color del sole, ogni volta che ci penso, una lacrima e uno sorriso accendono il mio volto a Te Eternamente Grato.
Tua per sempre, Agata Gatti di Roma, un bacio a tutta la Santa Dimora di Dio, Casa Santa.

Giulia Gualandris di Milano

Pace a tutti fratelli e sorelle sono Giulia Gualandris, faccio parte del gruppo di preghiera di Milano, vorrei fare gli auguri alla Mamma di tutte le mamme, che ci ha ricolmato di Grazie e Miracoli.
Questo 23 Marzo, insegna che la Mamma, anche se non possiamo partire per cause e necessità terrene, prima passa nelle nostre case a dare la Sua Santa Benedizione, anche se sta ricevendo in quel momento i pullman di pellegrini arrivati a Casa Santa. Questo significa che Lei che viene da DIO, può stare in più parti nello stesso momento! La Mamma ci ha insegnato la Preghiera, la Carità, l’Umiltà e l’Amore verso il prossimo, infatti la Mamma Ama i figli allo stesso modo e non fa differenze di religione, di colore, ne di razze, perché siamo tutti fratelli e sorelle e ci accumuna una cosa Grande: SIAMO FILIGLI AD UN UNICO PADRE DIO ED UN’UNICA MAMMA MARIA LUCIA; solo da LORO proveniamo, che sia giallo, bianco, nero, rosso, siamo tutti fratelli e chi solo un colore ama, un cuore grigio ha. Un bacio a tutti i fratelli e sorelle di Casa Santa che pregano notte e giorno per noi figli indegni e peccatori. Grazie, Grazie ancora Mamma.