Pensieri dei figli rivolti alla Mamma in ricorrenza della Sua ultima Apparizione dell’11 Marzo 1970 a Sesto San Giovanni (Mi)

Pace a tutti i fratelli e sorelle del mondo intero!
O Mamma adorata, si avvicina l’11 Marzo ed ancora non possiamo arrivare da Te a Casa Santa. Ma con il cuore, l’Anima e la preghiera siamo vicini a Te Mammina Dolcissima e a tutti i nostri Cari fratelli e sorelle di Santità della Dimora di Dio.
Il mondo ormai è alla fine e solo la Tua Luce può salvarci! Che il Signore possa perdonare tutti i nostri peccati e accendere un barlume d’Amore nel cuore di tutta l’umanità.
O Mamma adorata, viviamo nella speranza di rivederTi un giorno. Ti ringraziamo perché, nonostante i nostri peccati, non ci abbandoni mai e Vieni sempre a Ristorare i nostri cuori. Accoglierci sotto il Tuo Santo Manto e a guidarci verso il Padre, come Hai sempre fatto.
Una preghiera grande per i nostri amati fratelli e sorelle in Santità che sono sempre pronti a consolarci.
Un abbraccio grande,
Le Tue figlie Carolina e Anna Cesarano di Gragnano (NA).

—————————————

Pace a tutti Fratelli e Sorelle di tutto il mondo, per chi crede e chi non crede, oggi 11 Marzo 2021 ricorre l’Apparizione di Sesto San Giovanni.
Tanti anni son passati da quel Santo Giorno che la Mamma è Apparsa nella Sua Essenza di Maria Santissima dell’Altomare, nella sua casa di Mamma Lucia, alla presenza di sei donne che recitavano il Santo Rosario mentre aspettavano Lei, Mamma Lucia che tornasse dal Suo solito giro nel Silenzio di Amore e Carità per tutti i figli nel bisogno, portava avanti 40 ammalati che accudiva nel Suo Immenso Amore di Madre.
La Madonna parlò per 28 minuti e 30 secondi, implorava di andare sui monti più alti a gridare la Verità della Buona Novella a tutta l’umanità.
Questa è l’ultima Apparizione, tre sono le vere Apparizioni: Lourdes, Fatima e Sesto San Giovanni.
Supplicava di tornare indietro, essere umili, amare tutti nell’uguaglianza di tutte le razze, tutte le religioni, ricchi e poveri, formando una Catena di Preghiera, di ricorrere alla “ MIA SORELLA LUCIA” (CHE E’ LEI STESSA) che Dispensa Amore, Pace, Carità per tutta l’umanità.
Chi si Rivolgerà a Lei riceveranno Grazie e Miracoli a secondo dell’Adorazione che daranno alla “Mia Sorella Lucia” e ogni qual volta che Diceva “la Mia Sorella Lucia” si Stringeva le Mani al Petto, per far capire che Lucia era in Lei.
Portate questa verità a tutti e dite che Sono venuta sulla terra non come parola di uomo ma come Verbo di Dio.
Se non vi credono incominciate a tremare siamo alla riserva della fine del mondo, vi troverete come una macchina in cima a una montagna, si spezzano i freni e rotola giù.
Ci saranno catastrofi di ogni genere, guerre, terremoti, malattie inguaribili, distruzioni, epidemie ecc. (QUELLO CHE STIAMO VIVENDO) l’umanità non ha creduto alla venuta di Maria sulla terra esattamente come ai tempi di Gesù!
Ora Fratelli e Sorelle, non ci chiediamo cosa sta succedendo? tutto questo disastro!!! Perché ci ostiniamo a non tornare a Dio?
Dio E’ in ogni creatura, Lui ci ha Creati e ci Vuole tanto bene, ci Vuole salvare, il Suo Amore e Immenso tanto da mandare la Sua Sposa Regina del Cielo e della terra Maria Lucia in mezzo a noi, che ci ha irradiati con la Sua Luce Immensa per quarantacinque anni. LEI, UNICA ANCORA DI SALVEZZA, MAESTRA PERFETTA che ci ha insegnato il valore Vero della Vita: Amore, Pace, Carità, Dolcezza, Ubbidienza, Ardente Preghiera dell’Anima, Conversione, Remissione e Pentimento; con quel granellino di sabbia di Fede per poter arrivare leggeri al Santo Divino Cospetto del Padre nostro Creatore.
Non finiremo mai di Ringraziarvi per tanta Bontà e Amore, Dio Padre e Dio Madre.
Noi del gruppo di Preghiera di Molfetta e Giovinazzo ricordiamo, l’11 di Marzo, la chiusura del Santo Giubileo di Maria; anche se non presenti nella Santa Dimora di Dio, in Spirito, Preghiamo per questo Santo Giorno.
Un saluto ai Nostri Fratelli e Sorelle di Casa Santa che sono sempre vicini a noi nella preghiera donandoci Amore e Conforto.

—————————————

Carissima Mamma, il giorno 11 Marzo 2021 si conclude il Giubileo di Maria, Giubileo Donato da Dio con tanto Amore ai figli per la salvezza dell’Anima. Oh Mammina stretti al Tuo Cuore noi ci rifugiamo sempre, non solo nei momenti difficili, ma anche in quelli di pace, poiché non sappiamo stare senza il Tuo dolcissimo Cuore e il Cuore di Gesù. Amore nostro, quante volte ci hai detto: basta Amarlo una sola volta al Signore per poi non Lasciarlo mai più. Grazie Mamma per le Tue dolci Parole e per i Tuoi insegnamenti tutti protratti verso il Signore. In questi tempi difficili per tutta l’umanità il nostro cuore non è meravigliato poiché Tu ci hai sempre messo a conoscenza per tempo. La Tua Voce dolcissima è arrivata a tutti i cuori, ma è stata ignorata ed ancora rimane tale poiché l’uomo rimane nei suoi voleri, ma per noi “no”, poiché tutto ciò che ci hai dato è tutto appartenente a Dio. Con trepidazione e negli insegnamenti d’Amore Ti aspettiamo, Tu Sei la Verità e la Via che porta a Dio. Nelle Tue Santissime Mani, il Buon Dio ha Affidato La Fondazione delle Grazie. Da Esse ne sgorga acqua zampillante di Grazie e Miracoli. Grazie Padre, Tu Sei un Padre Amorevole e ciò che si è abbattuto sull’umanità sappiamo che Ti reca tanto dolore, ma hai avvisato in tempo i figli tramite la Tua Dolce Sposa Maria Santissima. Mamma già nel ’70 con La Sua Ultima Apparizione a Sesto Sesto Giovanni ci avvertiva di ciò che sarebbe accaduto se non avessimo fatto un Grande Pentimento, per questo LEI ha camminato in mezzo a noi per prepararci a tutto ciò e per preparare i cuori dei figli alla seconda ed ultima venuta del Signore nostro Dio. Fratelli e sorelle rimettiamoci tutti nella Santa Preghiera e diamo a Dio il nostro Pentimento nella Remissione del peccato, Egli solo E’ Padre della Vita. Noi figli del gruppo di preghiera di Campobasso ci stringiamo ai nostri fratelli e sorelle della Santa Dimora di Dio con Amore e Preghiera seppur lontani, ma sappiamo che nessun avvenimento del mondo può dividere ciò che è Unito nello Spirito.💟

—————————————

Noi tutti del gruppo di preghiera di Gravina, uniti nella Preghiera e nell’Amore che la Mamma ci ha insegnato, facciamo gli auguri alla nostra Regina del Cielo e della terra in questo Santo giorno 11 Marzo.
Mamma Regina dell’umanità accogli la nostra preghiera, purificala e presentala a Dio, affinché possa avere Pietà e Misericordia e proteggere questo mondo che va alla deriva. Come ci hai detto Tu Mamma Cara nella Tua Ultima Apparizione a Sesto San Giovanni, ci troviamo tutta l’umanità, come si trova una macchina, quando non funzionano i freni in cima ad una montagna, che sta scendendo, rotola fin giù alla montagna. Così l’umanità sta correndo verso la sua fine.
Mamma e Padre, Abbiate ancora Pietà di questa umanità e Soccorreteci, come sempre Avete fatto in tutta la Vostra Santa Creazione, nell’Anima e nel corpo.
Noi pellegrini, anche se siamo fisicamente lontani dalla Terra Santa, La Dimora di Dio, siamo vicini con lo Spirito uniti nella preghiera con i nostri fratelli e sorelle di Santità, con la speranza di un “presto ritorno” a Casa Santa. Abbracciamo con le nostre piccole preghiere tutta l’umanità.

—————————————

Un abbraccio a tutta l’umanità, io Arcangela di Gravina insieme alla mia famiglia, oggi 11 Marzo facciamo gli auguri alla Regina del Cielo e della terra per il 51º Anniversario delle Sua Apparizione a Sesto San Giovanni.
La Madonna Vuole salvare tutta l’umanità, ma noi indegni e peccatori non abbiamo creduto e non abbiamo fatto la Remissione del peccato.
Grazie Mamma e Padre di tutto l’Amore che ci Date ogni giorno, proteggeteci sempre con la Vostra Santa Mantella e Dateci forza per vivere in questo mondo pieno di tribolazione.
Un abbraccio a tutti i fratelli e sorelle di Casa Santa sempre in preghiera per tutta l’umanità.

Maria Lamacchia di Matera

In Ricorrenza del giorno 23 -02 -2021 : l’Apparizione di Gesù a fianco alla Nostra Adorata Mamma Luce davanti ai nostri occhi peccatori. In questo Santo e Grande giorno Lodiamo e Glorifichiamo il Nostro Caro Gesù e la Nostra Cara Mamma la Rosa del Paradiso, mettiamoci in Preghiera dalle nostre case a fare l’Ora Santa per unirci con lo Spirito tutti insieme con i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Al Nostro Caro Gesù, per questo Grande giorno, dacci la Tua Santa Benedizione a noi, ai nostri cari, a tutta l’umanità . Baci Abbracci al Nostro Caro Gesù, al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Bene di Dio, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

Testimonianza di Carmela Celiberti di Garaguso (Matera)

Pace a tutta l’umanità, sono Carmela Celiberti di Garaguso (Matera), ho un forte desiderio di rendere Gloria alla nostra Dolcissima Mammina raccontandovi un grandissimo evento che la Mamma mi ha fatto Dono di poter contemplare insieme al mio compagno. Raccontare ciò che abbiamo vissuto insieme alla Mamma è un’emozione impareggiabile, testimoniare il Cielo, il Paradiso sceso in mezzo a noi, Lei, La Regina del Monte Carmelo, Maria in mezzo ai figli, La Luce di Dio che brilla sempre più nei cuori dei figli che Amano La Verità e il Disegno di Salvezza di Dio.
Questo che sto per raccontarvi è accaduto diversi anni fa quando la Mamma ci riceveva a Pila Rossa prima che si passasse con il Grandissimo Pellegrinaggio alla Terra Promessa a Casa Santa. Dovete sapere che il mio compagno che non era mai venuto dalla Mamma, ogni volta che io dovevo partire in pellegrinaggio per andare da Mamma, lui si adirava e si opponeva, tanto che una volta mi disse: “se esci da casa, non entri più a casa, non venire più”; ma io forte nell’Amore di Mamma, presi e partii portando nel mio cuore questa pena. Arrivata dalla Mamma, giunto il mio turno di entrare nella Casetta delle Grazie per essere ricevuta dalla Mamma, Lei che vede e conosce ogni cuore di figlio ed ogni suo dolore ed angoscia, già sapeva della mia pena di quello che il mio compagno mi aveva detto, così appena mi vide, con il Suo Soave e Dolcissimo Sorriso e con le Braccia aperte pronta ad abbracciarmi per stringermi stretta al Suo Cuore Immacolato, mi disse: “Figlia!!! quanto è stato bello arrivare da Mamma!!!”, ed io: “Eh! Mamma” e Lei subito, sempre con il Suo Celestiale Sorriso: “non ti preoccupare, figlia”, poi dopo avermi abbracciata, baciata, fatto nasino, nasino e coccolata stretta al Suo Amabilissimo Cuore, mi mise un confetto in bocca e mi diede un bacio di cioccolato da portare al mio compagno dicendomi: ”Mo’ che vai a casa non andare vicino a lui perché sta peggio di quando sei uscita di casa, prima di entrare in casa fai il segno di Croce, poi entra saluta e te ne vai dentro, non andare dove sta lui, poi fra qualche giorno gli dai questo bacio di cioccolata”. Così al mio ritorno feci come la Mamma mi disse di fare e dopo qualche giorno, mentre stavo cucinando presi il bacio di cioccolata e gli dissi: “Nicola questo te l’ha mandata Mamma”, lui annuì, lo prese e se lo conservò in tasca. Dopo alcuni giorni, con mio grande stupore mi disse che voleva portarmi a trovare la mia capogruppo del pullman che andiamo da Mamma ad Altamura. Rimasi molto colpita di questo suo inaspettato cambiamento e gli dissi: “tu mi dici sempre che mi porti e poi non mi porti mai e adesso…”, e lui subito: ”No!, adesso ti porto”. Così arrivati a Casa di Rosa, la capogruppo di Altamura, appena mi vide, piena di gioia mi disse:” Carmela, adesso torniamo da Mamma”, ed io, che non ero potuto partire, con il cuore pieno di nostalgia della Mamma esclamai: ”oh dalla Mamma” e lei subito mi disse: ”non preoccuparti che Mamma ha pensato a te”, così cacciò dalla borsa il Santo Pane Benedetto che la Mamma gli aveva dato con una parte già tagliata, che prese e diede a me. Piena di gioia, La strinsi forte a me come il Tesoro più prezioso che avessi, mentre il mio compagno, sorprendendo tutti, chiese a Rosa quando si andasse la prossima volta da Mamma e Rosa gli disse il giorno 13 e lui subito: “mi dai un posto pure a me?” e Rosa: “solo un posto?” e lui: ”No, no, a me e a Carmela”, rimasi sbalordita e piena di gioia, solo la Mamma può cambiare i cuori. Cosi arrivò il giorno della partenza, arrivati dalla Mamma aspettavamo che la Mamma uscisse da Quell’Umilissimo Capanno per poi riceverci nella Casetta delle Grazie. Mentre aspettavamo tutti i pellegrini con lo sguardo attento verso l’uscio della porta del Capanno dove vi era posta una tenda, dove sarebbe uscita la Mamma, ad un tratto il mio compagno, con tono serio e lo sguardo pieno di stupore, mi chiamò e mi chiese cosa vedessi vicino alla tenda della porta, ma io non vedevo nulla di particolare, ma lui senza dirmi ciò che vedeva continuava insistentemente a chiedermi se vedessi qualcosa. Cari fratelli e sorelle del mondo intero, all’improvviso, per la Misericordia della Mamma che alzò il velo del peccato a questa Sua misera figlia peccatora e per dare testimonianza al mio compagno di ciò che lui vedeva, comparve davanti ai miei occhi peccatori, come in un quadro, netta e nitida l’Immagine della Madonna del Monte Carmelo con i Suoi Riccioli lunghi e dorati ed il Suo Bambinello in Braccio. Esterrefatta descrissi al mio compagno nei minimi particolari ciò che davanti ai miei occhi Apparve, e lui sbiancato e con il capo che annuì disse: “Si, si, così vedo pure io”, poi non contento di me, domandò a tutte le persone intorno a lui se vedessero qualcosa davanti a quella tenda, ma nessuno vedeva niente. Poi alzò gli occhi al cielo e ancora più meravigliato ed esterrefatto vide e subito mi richiese di nuovo cosa vedessi nel cielo azzurro senza nuvole, ed io questa volta subito vidi anch’io e descrissi Quell’Immagine di Paradiso, vedevo una bellissima Carrozza aperta dorata con due cavalli dorati e degli Angeli, dentro la Carrozza, l’Immagine del Padre e della Mamma. Il mio compagno, con tono ancora più gravoso e con il capo che annuì di nuovo, mi disse ancora: ”Si, si, così vedo pure io”. Tutto ciò davanti ai nostri occhi peccatori, durò per diversi minuti riempendo i nostri cuori di una gioia indescrivibile. Ecco cari fratelli e sorelle del mondo intero, che Immensità il Padre ha Donato ai figli sulla terra, ha Donato la Sua Rosa del Monte Carmelo e L’ha appoggiata sul Gargano dove Lei, La Mamma del Signore e di tutta la Santa Creazione, ha Fondato per tutta l’umanità Casa Santa, la Dimora di Dio e di Maria, Luce e faro per tutti i cuori di Buona Volontà.
Dopo questa immensa esperienza Celestiale il mio compagno, qualche giorno dopo, si sognò una meravigliosa e lunga Scala dorata che saliva fino su al Cielo dove c’era un immensa Luce più forte del sole ma che non dava fastidio agli occhi e vide me che salivo e lui che mi seguiva, ma ad un tratto lui ebbe paura e riscendendo impaurito mi chiamava e mi diceva di tornare indietro perché mi vedeva decisa a continuare, senza girarmi indietro, a salire su per la scala, e lui un po’ adirato che mi diceva:” Carmela, Carmela torma indietro, ma vedi sta testa dura”.
Dopo alcuni anni, il mio compagno è tornato su al Padre, altre due volte è ritornato dalla Mamma, e dopo un certo tempo dalla sua dipartenza, andò in sogno ad una delle figlie mie, che anche loro mi danno sempre pena nell’ostacolarmi nel Santissimo Cammino che il Signore ci ha portato su dal Cielo sulla terra, e disse alla figlia: “Lasciate stare vostra mamma, Quella è la Strada Giusta, lasciatela stare, pregate, pregate, pregate”.
Grazie Padre mio di avermi chiamata a percorrere la Via Maestra che hai Donato a questa umanità per questi ultimi dolorosi tempi, La Via dell’Amore e della Salvezza, il Cuore Immacolato della Tua Dilettissima Sposa e Madre, La Mamma, Maria Lucia, Gloria di Dio. Grazie Mammina Cara, di aver concesso anche al mio compagno, prima di salire su, di Contemplare il Tuo Volto di Unica e sola Madre della Santa Creazione di Dio. Un forte abbraccio ai miei fratelli e sorelle di Santità che portano avanti tutti i Disegni d’Amore della Mamma e sono sempre in preghiera notte e giorno per tutti i dolori dell’umanità.

Pasqualina Pizzi di Novara

Nel Giorno dell’Apparizione di Maria Santissima a Lourdes, Mamma, Tua figlia Pasqualina, con cuore contrito e colmo d’Amore, Ti manda i più affettuosi auguri per Questa Ricorrenza a Te dedicata.
Mettici tutti sotto il Tuo Santo Mantello, al riparo dalle tempeste che si stanno abbattendo su di noi e concedici la Tua Santa Paterna e Materna Benedizione a noi, ai cari e a tutta l’umanità.
Con tanto affetto.
Pasqualina Pizzi di Novara.

Rossella Vinci di Novara

Tanti auguri Mamma Cara, in Questo Santo Giorno in cui ricordiamo la Tua Santa Apparizione a Lourdes.
Grazie Mamma per il Tuo Santo Bene con cui hai colmato le nostre vite.
Ti supplichiamo di concederci la salvezza dell’Anima, e stringici forte forte al Tuo Santissimo Cuore, poiché siamo figli Tuoi; meriti non ne abbiamo, Mamma Cara; tutti i meriti sono i Tuoi, per tutto, e di tutto, perché Tu Sei Tutto.
Mamma Cara, Ti supplichiamo di aver Pietà e Misericordia per questa umanità senza luce, senza pace, che si è dimenticata di Dio Padre Potente e Onnipotente, confidando solo nell’aiuto dell’uomo.
Io mi abbandono completamente nelle Tue Sante Braccia, sicura del Tuo Santo Aiuto.
Tanti auguri di cuore.
Tua figlia Rossella Vinci di Novara.

Giuseppina Alletto di Roma

Uniamoci tutti nella Santa Preghiera alla Mamma Celeste, Mamma Maria Lucia. L’11 febbraio 2021 è la Santa Ricorrenza dell’Apparizione della Madonnina, avvenuta a Lourdes a Santa Bernadette. Le 3 Grandi Apparizioni della Madonnina a Lourdes prima, poi a Fatima ai 3 Pastorelli, e per finire l’Ultima a Sesto San Giovanni Mi l’11 marzo 1970 alle 6 donne, riunite in preghiera, sono un Grandissimo e Impareggiabile Dono del Cielo, non paragonabili a nessun evento terreno, ma soltanto alla Venuta di Gesù sulla terra più di 2000 anni fa. La Madonnina ha inteso sempre salvare tutti i figli del mondo, vedendo con largo anticipo tutti i pericoli nei quali ci saremo trovati e ci stiamo trovando senza la fervente preghiera ed un Credo Profondo nel Signor Padre Dio e nella Madre di Dio e Madre Nostra. Aggrappiamoci tutti alla Santa Mantella della Mamma, solo Lei può salvarci distruggendo tutti i mali che affliggono l’umanità. Bisogna tornare subito tutti nelle Sante Braccia del nostro Unico Padre del Cielo e della nostra Unica Mamma Celeste che sono venuti sempre in soccorso di tutta l’umanità, né possiamo rimanere insensibili a tutti gli eventi che accadono giorno per giorno, mantenendo la nostra superbia e mancanza di Carità, mettendo il nostro “io” al posto di “Dio”. Ritroviamo il Vero Senso della nostra vita accanto alla Mamma che è Luce Celestiale, Salvezza e Grazia Plena per tutta l’umanità e che aspetta solo un cenno d’Amore e le umili preghiere da parte di noi tutti figli Suoi. Grazie alle sorelle e ai fratelli di Casa Santa che pregano notte e giorno per tutti i dolori dell’umanità. Lode e Gloria alla Nostra Cara Mamma Luce 👑💫🌠💞💕💖🌷🌸🌹💐🎨🌈. Pace a tutti. Giuseppina Alletto di Roma.

Maria Lamacchia di Matera

Pace Fratelli e Sorelle di tutto il mondo, il giorno 11 – 02 – 2021 ricorre l’Apparizione della Beata Vergine a Lourdes ed è stato dedicato questo giorno come giornata mondiale del malato. In questo Grande Giorno di Luce prepariamoci con il nostro Spirito, Lodiamo e Glorifichiamo la Nostra Cara Mamma la Regina del Cielo e della Terra, apriamo i nostri cuori alla Fede, crediamo alla Grandezza che Dio ha mandato sulla terra, l’Ultima Ancora di Salvezza. Dio Padre Ha Appoggiato la Sua Rosa del Paradiso sulla terra per questi ultimi dolorosi tempi, rivelandoceLa nell’Ultima Grande Apparizione avvenuta a Sesto San Giovanni (Milano). La Mamma ha inondato il Suo Profumo Celestiale su tutti i figli di tutta l’umanità. Alle ore 10:20 diamo un Padre – Ave – Gloria, le Apparizioni sono tre: a Lourdes a San Bernadette; a Fatima ai tre pastorelli Lucia, Francesco e Giacinta; a Sesto San Giovanni l’11 Marzo 1970 alle sei donne dove Maria rivelava al mondo intero il Disegno di Dio che camminava sulla terra in mezzo ai figli (Lei Stessa). A tutte le creature che sono negli ospedali, in questo Grande giorno di Luce, Invochiamo Maria e Lei ci Soccorrerà con la Fiamma Ardente della Sua Preghiera. Dio Padre e Dio Madre per La Vostra Divina Misericordia Donateci la Vostra Santa Luce e la Vostra Santa Benedizione, a noi, ai nostri cari, a tutta l’umanità. Mamma Maria Lucia in questo Grande giorno di Luce Tu che Sei il Pronto Soccorso dello Spirito Santo, Fai Luce a tutti i componenti degli ospedali. Ti Ringraziamo Nostro Caro Padre Celeste di averci mandato sulla terra La Tua Dolcissima Sposa, La Nostra Cara Mamma, La Stella che Brilla sul Gargano. Baci Abbracci al Nostro Caro Padre Celeste, alla Nostra Cara Mamma Dono di Dio, a tutti i Fratelli e Sorelle di Casa Santa. Dai figli Vincenzo, Bruna, Maria Lamacchia di Matera.

A richiesta di tutti i fedeli, l’Ave Maria di Casa Santa dell’Ora Santa a tutte le ore notte e giorno per tutte le sofferenze e dolori dell’umanità.

IMG_0327
AVE MARIA!
DIMORA DI DIO, FRUTTO DI GRAZIA DELL’ANIMA MIA,
NELL’ORA DEL MIO RITORNO, VIENIMI A PRENDERE, MADRE MIA!
SANTA MARIA,
MADRE DI DIO E MADRE MIA, SPOSA DEL SIGNORE,
TU CHE SEI PIENA DI GRAZIE, PREGA PER ME CHE SONO PECCATORA,
FINO ALL’ORA DEL MIO RITORNO
E COSI’ SIA.

Presentazione

 

Mamma Lucia la Stella che brilla sul Gargano e splende radiosa nei Cuori dei Figli di tutta l’umanità.

IMG_0327 Pace a tutti voi cari fratelli e sorelle di tutto il mondo, di tutte le religioni, di tutti i colori, di tutti i ceti, grandi e piccini, figli di Dio, siamo qui tutti uniti in un solo cuore per glorificare e rendere grazie al nostro Padre Celeste per il Dono immenso ed infinito che ha donato a questa umanità. Continua